Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Le rovine del tempo
(4 Online) cacopardo61, Gabriele73, Roby76, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: Le rovine del tempo
#84860
Le rovine del tempo 2 Anni, 10 Mesi fa  
Chi ha frequentato il nord Sardegna per la pesca subacquea o semplicemente per turismo conosce <Costa Paradiso>: località a picco sul mare fra rocce di granito rosa. Un villaggio costruito nel 1968 ha reso accessibile all'uomo un tratto di costa impervio e selvaggio. I fondali di fronte a costa Paradiso sono affascinanti: una linea di <sommi> rocciosi si sviluppa parallelamente alla costa a 100 metri dalla battigia, mentre più al largo è dominio del coralligeno con spaccature dove le corvine e i saraghi trovano rifugio.
Gli accessi al mare non sono numerosi, quello più a nord è un sentiero che passa tra le rocce e parte affianco a una villa ultimo accesso al confine del villaggio dove si può arrivare con la macchina: era la villa del regista Antonioni e dell'attrice Monica Vitti, nomi forse sconosciuti a molti di voi che state leggendo questi miei ricordi, ma per me persone che hanno caratterizzato la mia infanzia con i loro films. Ogni volta che lasciavo la mia macchina affianco all'ingresso della villa a cupola disegnata da un famoso architetto la mia mente andava ai mitici personaggi fissando alcune scene dei loro films più famosi, poi, arrivato alla fine del sentiero era solo la gioia per la pulsione della pesca!

La villa ora è diroccata e passarvi a lato provoca una emozione triste di abbandono e di fugacità della vita. Dopo che l'ho vista l'ultima volta così sgretolata dal tempo ho preferito entrare in acqua dagli altri accessi al mare.
Il tempo sgretola case, corpi, in un processo nel quale mi sento sempre più coinvolto.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10022
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 18/06/2021 09:56 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#84870
Re: Le rovine del tempo 2 Anni, 10 Mesi fa  
Saper invecchiare con gioia è una cosa difficile e per pochi, la mia esperienza lavorativa me lo insegna ogni giorno... ti auguro di riuscirci caro Maestro
Alfredo90
Saber 110
Messaggi: 564
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 70/7.5 n. 37
Saber 80/7.5 n. 8
Saber 90/7.5 n. 22
Saber 100/7.5 n. 6
Mega Saber 3 n. 60
Archetto propulsore
Slot Prof
Sadomaso fast
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#84885
Re: Le rovine del tempo 2 Anni, 10 Mesi fa  
L’entropia di un sistema chiuso tende ad aumentare. E con essa il disordine.
La villa di Michelangelo Antonioni e Monica Vitti passa gradualmente da uno stato più ordinato ad uno più disordinato.
Passiamo la vita a procurarci cibo per abbassare l’entropia del nostro corpo (sistema aperto).
Il pesce che catturiamo e mangiamo tende a diminuire l’entropia del nostro corpo, facendoci sopravvivere.
Il nostro istinto ci fa lottare per abbassare l’entropia del nostro corpo.
Il “tempo che sgretola case, corpi” e il lottare per catturare un pesce da mangiare sono due facce dello stesso principio che regola la nostra realtà.
apn888
Saber 90
Messaggi: 157
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Pale Slot Prof
Saber 70-7.5 n.10
Saber 100-7.5 n.44
Mega Saber 4 n.7
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1
Moderatori: Giospyren