Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Kayak da mare
(3 Online) antonik, cacopardo61, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 123
ARGOMENTO: Kayak da mare
#87084
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Sergio, molto interessanti le cose che scrivi ma <sento sempre un po' di puzza> nei tuoi interventi.

I consigli si danno con modestia e disponibilità, soprattutto a utenti nuovi che non conoscono il tuo passato di pescatore da kayak.

Non riuscirò mai a cambiare il tuo comportamento davanti alla tastiera ...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10059
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87086
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Giodap ha scritto:
Sergio, molto interessanti le cose che scrivi ma <sento sempre un po' di puzza> nei tuoi interventi.

I consigli si danno con modestia e disponibilità, soprattutto a utenti nuovi che non conoscono il tuo passato di pescatore da kayak.

Non riuscirò mai a cambiare il tuo comportamento davanti alla tastiera ...


Veramente il mio "passato" è per me ancora "presente" Xchè l'estate la passo a bordo della mia canoa/kayak rosso (in caso contrario avrei già finito da un pezzo di pescare Xchè in Liguria i 500 mt da riva li fanno rispettare e nessuno con un minimo di buon senso andrebbe sulla rotta dei traghetti di linea con il solo pallone)
Per qnt riguarda la mia modestia e disponibilità credo che ormai se ne siano andate da un pezzo...sono 18 anni che scrivo su tutti i forum che frequento pagine e pagine a decine di utenti (sia in pubblico che in MP) e lo sai che risultati ho ottenuto?
Gente che prob il kayak l'ha visto solo in esposizione da Decathlon (lo si capisce dalle vaccate che scrivono) prima ti contattano in privato per farti delle domande e poi successivamente negano persino di averti mai scritto e ti danno del saccente perché...(e via stupidaggini a raffica che non accettano nemmeno di discutere...loro SANNO e tu non capisci niente)
Sai in questi anni in qnt hanno mai ascoltato i miei consigli sulle gonfiabili?...ZERO!
Tutti a chiederti la rava e la fava ed io (coniglione) che elargivo spiegazioni con dovizia di particolari Xchè pensavo di aiutare dei colleghi e con quale risultato?...hanno fatto esattamente il contrario di quello che gli avevo scritto! (nel caso in questione comprare delle rigide da 30 e + kg che poi non sapevano come trasportare in acqua... soprattutto al ritorno qnd sei + stanco ed in spiaggia trovi il mondo)
Ma se almeno poi avessero avuto l'umiltà di ammettere l'errore (tipo: mi avevano detto che cosa sarebbe successo, ma non c'ho creduto ed ora che l'ho provato me ne pento )...sbagliare in fondo è umano
Invece niente ..."è il sistema che è sbagliato" ti dicevano intervenendo sui miei scritti ed ora tu mi dici di essere modesto e disponibile?
La mia disponibilità l'ho dimostrata intervenendo per l'ennesima volta a dare dei consigli qnd la mia mente mi diceva invece di farmi i c**** miei, ma vedrò di cambiare per il futuro
PS comprati un deodorante se i miei interventi ti puzzano (anzi...risparmia Xchè non ne vedrai + molti)
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 844
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87087
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Sergio ma se hai questi problemi di rapporto con i Pescasub (in parte li ho anche io ...) perché scrivi sui forum!
Fra l'altro, consigliare di andare a leggere sui forum pubblici quello che hai scritto sull'argomento non è molto corretto sia nei miei confronti sia nei confronti degli utenti che sono trattati : <andatevi a informare>.

Per non andare in O.T. esprimo il mio parere sull'argomento:
<Non è facile gestire il kayak sia a terra sia in mare, a conferma, non si vedono frotte di pescatori che lo usano. Non consiglierei di uscire in mare usando il kayak con vento o con mare formato. Il fatto che sia utile come boa segna-sub è discutibile perché è insolito trovarvi un pescatore subacqueo nei dintorni ( la bandierina è ignorata da tutti), anzi vedendo una canoa senza nessuno a bordo il <cafonauta> è invogliato ad avvicinarsi per curiosare. Pagaiare stanca chi non ha un allenamento specifico, per salire e scendere in acqua devi avere una certa tecnica che si impara col tempo e non è certo immediata. Sicuramente i <gonfiabili > sono molto più stabili nella salita e discesa ma appunto per questo la scelta deve essere <oculata> e mirata per l' uso specifico. I punti della costa dove alare il kayak non sono numerosi come i punti dove puoi entrare a nuoto, alla fine ti riduci a pescare nei dintorni dei soliti posti cosa che può andare bene per chi lo usa una volta ogni tanto, ma non per chi si immerge con una certa frequenza, a Tenerife c'è un pescatore subacqueo che lo usa per andare sulla diga foranea del porto di Granadilla e in un altro allo sito ma non abitualmente in tutti gli spot. Trovo molto più pratico il tender di 2.5 m motorizzato con 2 CV: si gonfia e si sgonfia a terra con un gonfiatore elettrico collegato alla batteria della macchina. Il motore consente qualche spostamento senza affaticamento e una eventuale fuga in caso di condizioni meteo avverse.>

Il fatto che Sergio si sia abituato a pescare usando il kayak e si trovi bene non è indicativo sulla validità della scelta.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10059
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 17/11/2022 12:07 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87089
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Giodap ha scritto:
Sergio ma se hai questi problemi di rapporto con i Pescasub (in parte li ho anche io ...) perché scrivi sui forum!
Fra l'altro, consigliare di andare a leggere sui forum pubblici quello che hai scritto sull'argomento non è molto corretto sia nei miei confronti sia nei confronti degli utenti che sono trattati : <andatevi a informare>.

Per non andare in O.T. esprimo il mio parere sull'argomento:
<Non è facile gestire il kayak sia a terra sia in mare, a conferma, non si vedono frotte di pescatori che lo usano. Non consiglierei di uscire in mare usando il kayak con vento o con mare formato. Il fatto che sia utile come boa segna-sub è discutibile perché è insolito trovarvi un pescatore subacqueo nei dintorni ( la bandierina è ignorata da tutti), anzi vedendo una canoa senza nessuno a bordo il <cafonauta> è invogliato ad avvicinarsi per curiosare. Pagaiare stanca chi non ha un allenamento specifico, per salire e scendere in acqua devi avere una certa tecnica che si impara col tempo e non è certo immediata. Sicuramente i <gonfiabili > sono molto più stabili nella salita e discesa ma appunto per questo la scelta deve essere <oculata> e mirata per l' uso specifico. I punti della costa dove alare il kayak non sono numerosi come i punti dove puoi entrare a nuoto, alla fine ti riduci a pescare nei dintorni dei soliti posti cosa che può andare bene per chi lo usa una volta ogni tanto, ma non per chi si immerge con una certa frequenza, a Tenerife c'è un pescatore subacqueo che lo usa per andare sulla diga foranea del porto di Granadilla e in un altro allo sito ma non abitualmente in tutti gli spot. Trovo molto più pratico il tender di 2.5 m motorizzato con 2 CV: si gonfia e si sgonfia a terra con un gonfiatore elettrico collegato alla batteria della macchina. Il motore consente qualche spostamento senza affaticamento e una eventuale fuga in caso di condizioni meteo avverse.>

Il fatto che Sergio si sia abituato a pescare usando il kayak e si trovi bene non è indicativo sulla validità della scelta.


Allora...devo darti merito che almeno all'insorgere di problematiche fra noi non mi hai messo alla porta come hanno fatto in alcuni forum anni fa a me e dnq mi sembra doveroso scrivere anche se avevo detto di non volerlo + fare
Rispondo punto per punto alle tue argomentazioni anche se non nell'ordine in cui le hai riportate tu (ho qlc anno in meno di te, ma non è che per questo mi ricordo tutto)
Perchè rispondo sui forum?...chi nasce pera non diventerà mai una mela ed io da sempre sono una persona che aiuta il suo prossimo (in modo particolare qnd lo vedo in difficoltà)
Sai qnt volte vedendo il modo in cui mi rispondevano dopo un mio intervento che aveva lo scopo di aiutare qlc mi è venuta voglia di mandare tutti al diavolo e che si arrangino?...poi passava un po' di tempo... la cosa si sfumava ed al primo che cominciava di nuovo a parlare di kayak mi ritornava la voglia di trasmettere info e così punto e da capo
Non è poi il fatto che i miei consigli vengano seguiti o meno che mi importa...per assurdo qnd a mente fredda mi accorgo di essere l'unico che va per mare pagaiando ne sono quasi contento Xchè (e qui entra l'egoismo tipico del pescatore) è tutta concorrenza in meno con cui dividere il magro pesce che ancora gira nei nostri mari
Capisco poi la tua contrarietà per il mio invito ad andare in altri siti a leggere i miei scritti (tanto lo avrebbero fatto cmq) ma cerca di comprendere tu a me che in 18 anni ho messo giù centinaia di pagine di consigli e non è minimamente pensabile che io le possa riscrivere nuovamente sul tuo sito (soprattutto sapendo già per esperienza vissuta quale sarà il comportamento della maggior parte di chi mi legge)
Passiamo poi alle tue opinioni
Lo so che pagaiare stanca...ma lo è anche camminare e soprattutto pinneggiare, ma non è scritto da nessuna parte che bisogna fare ogni volta che lo si usa km e km
L'Italia ha 7000 km di coste e non sono tutte spiagge...basterebbe usare il kayak per andare sulla diga foranea del porto pincopallo o sulla punta di vattealapesca (che a volte è solo a 500 mt o poco + ma sono posti in cui se non hai un gom non ci vai Xchè sai qnt tempo si impiega a pinne a farsi 500 mt all'andata ed altrettanti al ritorno mentre a pagaia sono 5 minuti mal contati)
Uscire con vento e mare formato! Ma qnt sono le giornate in cui si trovano queste condizioni? ...e soprattutto chi ha mai detto che bisogna farlo (sapendo che col mare così saremo gli unici in acqua ed il pesce sarà cmq + numeroso a riva che non al largo)
Tecnica per salire sul KAyak!...ma la dovrai sfoderare tu che sali dal mare sopra un gom con i tubolari ad almeno 40-50 cm dal livello dell'acqua! (una canoa gonfiabile è al max a 20 cm dal livello del mare e ci salgo in inverno con + di 10 kg di piombo attorno alla vita)
Il gom apparentemente abbandonato attira i cafonauti? Vero, ma proprio Xchè sono interessati vengono a bassa velocità guardando attentamente (i rischi te li vanno correre i cretini che passano a tutta velocità a 20 mt dal tuo pallone pensando che tu ce l'hai attaccato al c**o)
Non ci sono molti posti da cui varare un kayak! Per un gom forse (ma lo usano tutti anche se devono rimessarlo in porticcioli a pagamento)
Tutte le spiagge vanno bene...per assurdo sono poco consigliabili solo le banchine dei porti per la loro altezza (ma dato che anche i gom nol li butti già dalla banchina, basta mettersi di fianco allo scivolo di alaggio e fai quello che vuoi)
Poi vanno bene anche gli scogli un po' piatti (soprattutto in estate per togliere/mettere la giacca di neoprene e non morire dal caldo, ma bastano già le spiagge in cui si arriva a piedi (visto che sta tutto su una borsa se ci arriva quello in costume ci arriviamo noi con la canoa)
Da qnd ho cominciato ad usare il kayak, c'è una sola cosa che in estate non ho mai + fatto...andare a pinne da dove sono entrato al posto senza bagnanti in cui voglio farmi la mia pescata in tranquillità Xchè è questo che mi spaventa (non un borsone in + di 12 kg che io a volte porto anche sul treno senza nemmeno usare tutte le volte l'auto)
Onestamente Giorgio...tu vivi ad uno sputo dal mare...cerca di capire le problematiche di chi il mare lo vede solo dopo ore di guida
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 844
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87092
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Anche in Sardegna terra di grandi spazi disabitati non ci sono molti posti dove alare gommone o kayak, dove ci sono e il parcheggio non è a pagamento perché no, pescare usando un kayak?

Mi sembra corretto però avvertire degli inconvenienti il neofita che magari è affascinato dall'idea, si compra un mezzo che dopo le prime uscite abbandonerà ...

Il kayak ha una impostazione romantica tipo eco-ambientalista.

Non sempre trovi una zona di pesca vicino al punto di alaggio ... per questo sono propenso a consigliare il pescatore a usare il tender motorizzato. So che lo usava Giancarlo di Olbia che è un po' che non scrive sul forum ( ora va in biciletta): usciva con un compagno (quindi in due sul gommoncino) e si aiutavano per metterlo in mare . Loro lo tenevano gonfiato sul tetto della macchina. Con un tender puoi fare anche un chilometro senza problemi costa a costa, puoi portarti dietro ricambi e secondo fucile.


Per la risalita sul mezzo devo ammettere di aver fatto un errore nel passato: risalivo tirandomi a braccia sul gommone con la cintura allacciata, ora ho dei problemi alla cuffia dei rotatori del braccio sinistro. Salgo sul gommone dalla scaletta dopo aver tolto la cintura dei piombi e con qualche difficoltà.

Ogni zona di pesca ha le sue soluzioni migliori per impostare una battuta di pesca subacquea e prima di acquistare un Kayak è consigliabile un sopraluogo per vedere l'efficacia di questo sistema di trasporto.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10059
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87093
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Lelu75 ha scritto:
Ciao Panda mi hai fatto venire la curiosità di provarne una ma la scelta è davvero ampia e per chi non ne capisce è difficile scegliere.

www.amazon.it/gp/product/B0813Q51S7/ref=...JCRFBC2P4Z&psc=1

Questa pesa 9 kg anche se mi sembrano troppo pochi sarà un errore.

Comunque per tutti i modelli mi domando come riporre fucile, pinne mentre si pagaia, che non siano di ostacolo e come fissare la bandierina sub e la pagaia mentre si è in acqua senza rischiare di non ritrovarla al ritorno.
Infine quale velocita del vento o altezza onda costituisce il limite per non stancarsi o rischiare?

Vabbè non mi faccio anch'io i ca##i miei dò i miei 2 cents

1° tutto quello che in mare non è ben legato si dà per accettabile perderlo, per cui tutto e dico tutto deve essere legato (anche la zavorra se non indosso, perché in caso di ribaltamento c'è possibilità di non perderla...provato..)

2° le pinne fissate posteriormente, i fucili sulle murate nei kayak rigidi, in sacca all'interno nei gonfiabili, mentre per la bandierina puoi legarti dietro un pallone grande gonfiabile (il classico SEAC è il più adatto ed economico) e puoi anche farla artigianale come il solito tubo pvc (inserito in un porta canne in un rigido) e bandiera alfa grande, la pagaia legata sempre a corda elastica con moschettone inox.

3° velocità-vento e altezza-onda volendo sono limiti personali, ma soprattutto all'inizio meglio prenderci confidenza con mare molto calmo e poi pian piano...

Scelta canoa gonfiabile: quelli in banale e sottile pvc sono giocattoli, termosaldati, ben più difficili da riparare rispetto ai gommoni di similare materiale (stesso problema con gli ultimi ad alta pressione simil-sup e le riparabilità su un gonfiabile è un fattore importante, tutt'altro che un'eventualità rara), surriscaldandosi al sole si dilatano/deformano e quella "calza" esterna in tessuto non previene questi fenomeni, con l'altro fastidioso inconveniente che resta sempre acqua tra calza e pvc, non asciugandosi velocemente ad differenza di quelli "monopelle" di miglior qualità (tra l'altro se nelle intercapedini resta sale o sabbia il pvc dura ancora meno). Queste premesse per dire che ad esempio che i gumotex, i grabner o nova di una volta sono i prodotti giusti, ma i più costosi per cui prima di iniziare a "provare" con il kayak conviene avere un buon livello di convinzione ed una certa manualità in caso sia necessario ripararlo.

Scelta kayak rigido: più lungo tiene meglio il mare ed è più veloce (anche se mica è una gara!), ma più pesante (>30KG) da scaricare/varare e caricare/alare mentre più corto richiede più attenzione in mare per non imbarcare troppa acqua o ribaltare, ma più leggero (<20KG) da movimentare fuori dall'acqua, addirittura i modelli più corti stanno dentro una SW senza richiedere di esser sollevati una volta stanchi a fine giornata. Tendenzialmente se dobbiamo fare poca strada per raggiungere lo spot anche i corti vanno bene, ma se la distanza inizia ad essere significativa i lunghi sono più sicuri (non a caso vengono usati da chi fa traina ben lontani dalla costa, ma talvolta li rimessano fissi in società in riva al mare).

underwater_
Mega Saber
Messaggi: 1596
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 18/11/2022 00:29 Da underwater_.
Per mar non ci son taverne
Braccia rubate alla pesca subacquea!
Affetto da male dell'oca cronico
Del senno di poi ... son vuoti i cavetti!
Meno pippe mentali e più pesca reale!
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87094
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Giodap ha scritto:
Anche in Sardegna terra di grandi spazi disabitati non ci sono molti posti dove alare gommone o kayak, dove ci sono e il parcheggio non è a pagamento perché no, pescare usando un kayak?

Mi sembra corretto però avvertire degli inconvenienti il neofita che magari è affascinato dall'idea, si compra un mezzo che dopo le prime uscite abbandonerà ...

Il kayak ha una impostazione romantica tipo eco-ambientalista.

Non sempre trovi una zona di pesca vicino al punto di alaggio ... per questo sono propenso a consigliare il pescatore a usare il tender motorizzato. So che lo usava Giancarlo di Olbia che è un po' che non scrive sul forum ( ora va in biciletta): usciva con un compagno (quindi in due sul gommoncino) e si aiutavano per metterlo in mare . Loro lo tenevano gonfiato sul tetto della macchina. Con un tender puoi fare anche un chilometro senza problemi costa a costa, puoi portarti dietro ricambi e secondo fucile.



Per la risalita sul mezzo devo ammettere di aver fatto un errore nel passato: risalivo tirandomi a braccia sul gommone con la cintura allacciata, ora ho dei problemi alla cuffia dei rotatori del braccio sinistro. Salgo sul gommone dalla scaletta dopo aver tolto la cintura dei piombi e con qualche difficoltà.

Ogni zona di pesca ha le sue soluzioni migliori per impostare una battuta di pesca subacquea e prima di acquistare un Kayak è consigliabile un sopraluogo per vedere l'efficacia di questo sistema di trasporto.


Giorgio...non è che voglio farti le scarpe a tutti i costi, ma nei tuoi scritti denoti la tipica abitudine italiana di dare per scontate delle cose che spesso non si conoscono se non per sentito dire e su quelle costruirci un castello
Lo so che non lo fai in malafede e ne sei sicuramente convinto, ma un errore di interpretazione rimane sempre un errore di interpretazione anche se lo fai in buonafede
Cerco di spiegarmi
Tu sei sempre andato in gom e consideri sicuramente questa tipologia di natanti come la + pratica, sicura ed economica tanto che di fronte a problematiche pratiche varie ne consigli l'uso di un modello ridotto (il tender motorizzato frullino da cucina)
Per te la canoa/kayak è meno di un guscio di noce Xchè hai in mente i plasticoni che si vedono in spiaggia con i bambini sopra (quelli che si piegano a banana con un ragazzino di 30 kili, ti fanno il bozzo sotto la linea di galleggiamento e ad ogni pagaiata ondeggiano da una parte all'altra come un serpente)
Ti do a questo punto una ferale notizia...esistono prodotti che al confronto di quelli citati sono dieci volte meglio di qnt lo è un tuo fucile attuale rispetto ad uno sparalucertole dei tuoi studi giovanili
Non devo però convincere a te. Sono il primo che se avessi lo spazio/vicinanza al mare me ne andrei in gom...ma purtroppo non posso farlo e dnq devo considerare altre soluzioni (che forse da prendere in considerazione da chi non li vede neanche passare sono un tantino difficili, ma ti assicuro che sono valide)
Mi permetto di scrivere qlc contro il tender che conosco benissimo Xchè in cantina ne ho uno di 3 mt motorizzato 8 cv e non lo uso da 10 anni in qnt nei confronti del mio kayak non è nemmeno possibile metterli vicini
Se tu lo tenessi in acqua (od anche in un rimessaggio a terra con tanto di attrezzature per il varo) niente da dire...magari non hai i cv sufficienti per planare, ma viaggiando in dislocamento andresti dove vuoi (con le dovute attenzioni Xchè un tender non è certo sicuro come un gom di maggiori dimensioni) ma purtroppo al mondo esistono anche gli sfigati come me che in estate si alzano alle 3.00 di notte per superare i passi appenninici ed essere all'alba pronti ad entrare in mare ed è a questa tipologia di pescatori che io ho sempre consigliato la mia imbarcazione
Qnt pesa un tender?30...40 kg? ed il motore?...riesci a metterlo in mare se sei da solo?...ed a tirarlo giù dal tettuccio di un auto? ...Qnt resistenza offre al vento? (visto che è venuto fuori anche il caso di brutto tempo)
Il mio kayak non mi serve solo per la vicinanza dei miei soliti posti...prima che chiudessero il promomtorio di Portofino per me era normale entrare a S. Margherita ed uscire a Camogli (+ di 15 km per chi non conosce i posti) ed anche ora i 3-4 km non li vedo nemmeno...lunga + di 4 mt ci carico sopra il mondo e qnd arrivo a terra me la tiro dalla battigia al posto in cui smonto tutto con un solo braccio e senza scaricare nulla (vorrei vedervi fare la stessa cosa con un tender)
Poi la sgonfio, la metto dentro un borsone ed in tutto pesa solo 12 kg (io me ne vado a piedi con tutto in spalla fino alla + vicina stazione ferroviaria, ma se avessi l'auto sbatto tutto dentro il bagagliaio senza nemmeno abbattere i sedili
Sono queste le cose che non capisco. Per andare per mare il vero problema sono i kg che pesa il natante...qnd sento che tutti preferiscono delle rigide da 30 kg ed oltre io so già che ho a che fare con qlc che non ha certo i miei problemi di accesso al mare/parcheggio (lo invidio) oppure di qlc che non ha capito niente di dove si è andato a cacciare (di solito sono quelli che la usano due volte e poi la vendono disperati)
Ora basta...in fobdo ad andare per mare senza concorrenza mi ci trovo vene
NON COMPRATE NULLA E CONTINUATE AD ANDARE IN MARE LASCIANDO LA BORSA IN AUTO ...MI RACCOMANDO
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 844
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87095
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Ripeto, io uso una rigida, 3,10m per 20kg in polietilene, é indistruttibile se ssbatte, la carico e scarico da solo dalle barre del tettuccio, la porto in spalla e ci faccio anche gradini e/o 200metri di spiaggia, non perdo tempo con gonfia e sgonfia e mi ci trovo magnificamente.
Ovviamente quello che per me é la manna per altri potrebbe essere scomodo, questo dipende tutto da gusti e necessità personali....il mio consiglio é comunque provare, anche perché se non provi resterai sempre con il dubbio, valuta se prenderla gonfiabile o rigida in base alle TUE necessità e se possibile prendila usata in modo che se non ti trovi la rivendi e non ci hai perso niente, anzi ci hai solo guadagnato perché in ogni caso hai provato e ti sei reso conto che non ti serve, se poi invece ti ci trovi allora ti si aprirà un mondo!!!
Sandrosub
Saber 90
Messaggi: 86
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 70 7/5
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87096
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Sergio a volte mi fai sorridere: ti sei fatto una idea di me un po' snob, invece sono un manovale delle pesca subacquea.
Mi sto avvicinando alle 100.000 ore di pesca e ho usato qualunque attrezzo e mezzo di navigazione tranne il kayak che ho scartato a priori perché le mie condizioni di pesca ideali erano il mare formato (che per esperienza avvicinava il pesce alla costa) e il kayak non è certo il mezzo ideale in quelle condizioni meteo.
Ho usato l'acquascooter, il tender , la plancetta da surf . Sono rimasto in mezzo alle Bocche di Bonifacio in panne, col maestrale, e sono rientrato a Santa Teresa a remi, non puoi immaginare in quante situazioni e con quali mezzi mi sono dovuto destreggiare ...

Ci sono zone , come la Sardegna , dove il mare si alza in dieci minuti a dispetto di tutte le previsioni di bonaccia, non è una bella esperienza trovarsi in kayak se non sei vicino al punto di ingresso.

Non voglio certo convincerti del rischio, ma consigliare gli altri utenti di fare scelte oculate sui mezzi di trasporto nautico e non farsi allettare da soluzioni affascinanti solo sulla carta.

Aggiungo un aneddoto personale:
Quando pescavo sulle secche al largo di cala Pischina, tra Santa Teresa e Isola Rossa, secondo di come montava il mare avevo studiato tre vie di fuga perché le rocce affioranti non consentivano sempre l'uscita da dove si era entrati. Un paio di volte sono uscito surfando sulla cresta delle onde.

Quando si danno consigli bisogna stare attenti !
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10059
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#87097
Re: Kayak da mare 1 Anno, 7 Mesi fa  
Sandrosub ha scritto:
Ripeto, io uso una rigida, 3,10m per 20kg in polietilene, é indistruttibile se ssbatte, la carico e scarico da solo dalle barre del tettuccio, la porto in spalla e ci faccio anche gradini e/o 200metri di spiaggia, non perdo tempo con gonfia e sgonfia e mi ci trovo magnificamente.
Ovviamente quello che per me é la manna per altri potrebbe essere scomodo, questo dipende tutto da gusti e necessità personali....il mio consiglio é comunque provare, anche perché se non provi resterai sempre con il dubbio, valuta se prenderla gonfiabile o rigida in base alle TUE necessità e se possibile prendila usata in modo che se non ti trovi la rivendi e non ci hai perso niente, anzi ci hai solo guadagnato perché in ogni caso hai provato e ti sei reso conto che non ti serve, se poi invece ti ci trovi allora ti si aprirà un mondo!!!


Sono d'accordo in tutto!
Ognuno di noi conosce i posti in cui pesca e può decidere da solo quale tipologia di natante deve preferire
Mio fratello ad esempio pescava insieme a me e si era presa una "over de top" della NOVA con cui mi aveva anche seguito in Corsica ...di solito però stavamo distanti non solo per le diverse capacità subacquee, ma proprio per le diverse caratteristiche di navigazioni che avevano i due battelli (la sua costava la metà della mia "SOLAR" ma pesava quasi il doppio e navigava alla metà della velocità della mia)
Inoltre è vero che 20 kg non sono i 30 e passa dei kayak oceanici, ma mettendosela in spalla non poteva in contemporanea portarsi dietro il borsone/fucile delle attrezzature (due viaggi ogni volta) ed ha finito qnd in terra francese pescavamo tutti i giorni, a legarla ad un albero mentre io mi portavo tutto avanti ed indietro in un solo viaggio (in effetti in quel caso si era dimostrata superiore...io non avrei mai potuto legarla ad un albero la mia)
Adesso credo che stia marcendo da qlc parte in terra Ligure...essendo una OVER anche con onde di mare forza olio, tutto quello che c'era sopra era a mollo e lui per fissare sulla struttura dei moschettoni con cui assicurare tutto, ci aveva fatto dei fori con viti filettate in acciaio inox ed era sempre li che la svuotava
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 844
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Argomento è stato bloccato.
 
Vai a inizio paginaPagina: 123
Moderatori: Giospyren