Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

colazione
(1 Online) (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 123
ARGOMENTO: colazione
#5287
Re:colazione 14 Anni, 4 Mesi fa  
Ciao Doctor.
Riguardo agli integratori e aminoacidi ramificati.

Ho corso in bicicletta a livello amatoriale per 20 anni, poi un incidente(frattura scomposta plurif. del femore e lussazione al ginochio hanno innescato il consumo parziale della cartilagine rotulea), quindi addio bici.
Ora vengo al dunque,
avevo notato che ogni anno a fne stagione,
perdevo una cosiderevole parte della massa muscolare, assottiglimento coscia e polpaccio (catabolismo).
Negli ultimi 8 anni di attività,
ho iniziato ad assumere gli aminoacidi ramificati (due cucchiaini a fine allenamento), le cose andavano decisamente meglio, la muscolatura rimaneva bella tonica, le prestazioni aumentavano, con allenamenti costanti (3/4 uscite a settimana). Utilizzavo anche l'integrazione di una busta di polase e due cucchiai di maltodestrine nel consumo complessivo di 4-5 borracce d'acqua, e da li non ho più avvertito quella stanchezza e disidratazione a fine corsa.

UN FATTO CURIOSO: ??

Quando nel 1999 mi operarono al femore, il chirurgo mi chiese se facessi uso di anabolizanti?!?
Perche aveva notato un particolare ispessimento delle fibre muscolari.
Risposi che probabilmente era dovuto ad anni di allenamenti e alle tante salite in bicicletta.(mai fatto palestra)

Da allora sono passati 10 anni, non ho mai avuto nessun problema, ne ai reni ne al fegato.

Sento ogni tanto criminalizzare l'uso di questi integratori, ma se li vendevano in farmacia...
E la creatina (demonizzata! sostanza) che non ho mai usato.


Per la tua professione e attività sportiva, certamente sei ben preparato e aggionato in materia.

Mi potresti illuminare su quali intricati meandri si snoda questo arcano, nella speranza di conseguire finalmente un sospirato traguardo verso la verità ?!?

"In apnea, anche se pesco 5/6 ore, bevo solo acqua".

Complimenti e in bocca al lupo x le tue gare.. beato te!!
Ciao Grazie
Braccio
Saber 110
Messaggi: 924
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Una conoscenza superficiale è più dannosa dell'ignoranza
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#5312
Re:colazione 14 Anni, 4 Mesi fa  
Ciao Braccio, hai toccato uno degli argomenti più “scabrosi” tra quelli che riguardano l’attività sportiva: gli integratori, salini o aminoacidici che siano. In effetti se ne sentono di tutti i colori e, soprattutto per chi frequenta le palestre, sembra siano un indispensabile aiuto per aumentare la massa muscolare (gli aminoacidi).

Facciamo un passo indietro: quando è nata la “leggenda” che mangiando carne aumentano i muscoli? La “responsabilità” va attribuita in primis a von Liebig, un biochimico tedesco vissuto nell’ottocento, che ipotizzò un ruolo preminente delle proteine nel metabolismo muscolare. Sono passati quasi due secoli e ancora c’è chi ci crede.
Durante l’attività muscolare si verifica un certo catabolismo (consumo) proteico che può coprire un 10-15% del fabbisogno energetico. Ma attenzione: si sta parlando di prestazioni particolarmente intense e che durano oltre i 90 minuti (se la prestazione è normale e supera i 60 minuti il consumo si attesta intorno al 5%). Quindi se andiamo in palestra ad alzare due pesi e più che altro a “guardarci intorno , l’integrazione aminoacidica non serve a nulla (lasciamo perdere i sali).

Nell’alimentazione quotidiana dello sportivo di buon livello che pratichi un’attività di forza e resistenza la percentuale proteica non dovrebbe superare gli 1,5 g/Kg di peso corporeo. Tu eri un ciclista e sei un pescatore quindi sei un atleta. Se peschi per molte ore anche il tuo fabbisogno energetico aumenta e di conseguenza mangi di più; aumentando l’apporto energetico automaticamente aumenta anche l’apporto di proteine in quanto sono presenti in praticamente tutti i cibi: questo cosa vuol dire? Vuol dire che le proteine in più di cui hai bisogno le prendi dalla normale alimentazione. Per cui il ruolo degli aminoacidi ramificati, componenti delle proteine (in particolare di quelle di origine animale) andrebbe rivisto al ribasso.
Mi dici che nella boraccia mettevi un po’ di sali, aminoacidi e maltodestrine. L’unica integrazione di cui ha bisogno l’atleta è quella dei carboidrati (ovviamente sciolti in acqua, altro fattore in grado di modificare drasticamente la prestazione ed influenzare anche la sicurezza delle nostre apnee); quindi facevi benissimo a metterci le maltodestrine. Se poi l’attività si svolge in un ambiente caldo umido basterà portarsi dietro un frutto ed ecco i sali minerali.

L’alimentazione e l’attività subacquea: le regole sono ancora le stesse. E’ necessario integrare con acqua e zuccheri altrimenti il rischio è quello di ridurre drasticamente la performance causa disidratazione e carenza di zuccheri.

Un’ultima cosa sempre per stressare sull’importanza della integrazione glucidica: è stato osservato che l’apneista o il pescatore subacqueo che lavora intensamente per un periodo di tempo prolungato, mettiamo due-tre settimane (preparazione di un campo di gara o di un record di apnea) senza un’adeguata integrazione glucidica nel corso della sua attività, va incontro ad una riduzione della masse muscolari (i pantaloni stanno più larghi sulle cosce): che vuol dire? Di nuovo stiamo parlando di zuccheri. Il punto centrale è il mantenimento della glicemia (lo zucchero del sangue) a valori normali. Il glucosio del sangue (che “fa” la glicemia) da da “mangiare” al cervello e ai globuli rossi per cui non può calare. Se mangio carboidrati, li smonto ed ecco il glucosio; se non li mangio e magari nel frattempo pesco per 5 ore poiché la glicemia non può calare che succede? Succede che per mantenerla mi smonto i muscoli (le proteine e gli aminoacidi che le compongono) e da quelle faccio il glucosio……Il che è uno spreco ENORME. Per evitarlo è sufficiente assumere acqua e zucchero. Infine un’ultima cosa: l’integrazione di acqua nel corso delle attività subacquee è fondamentale anche nel prevenire possibili incidenti, come ha rimarcato il dott. Sponsiello, membro e responsabile dell’area scientifica di Apnea Accademy, nella conferenza che ha tenuto a Firenze il 29 gennaio.
Riassumendo: indispensabile l’integrazione con acqua e zuccheri (ottime le maltodestrine). Gli aminoacidi ramificati: non è che sono velenosi ma, in una alimentazione equilibrata non servono a molto quindi se proprio li volete utilizzare in quantità moderate (il Ministero della Salute, 7 /06/1999, consiglia un apporto non superiore ai 5 g); secondo me sono già troppi. Le proteine: inutili e potenzialmente molto dannose se assunte in quantità eccessive (nelle unità di dialisi degli ospedali l’età dei pazienti si sta abbassando…….. e alcuni notissimi ex ciclisti ne sono clienti…….). Gli integratori salini: mangiatevi un frutto

Sicuramente mi sono dimenticato qualcosa………
Ciao
nicola
Saber 90
Messaggi: 88
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio Località: Massa Compleanno: 11/18
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#5317
Re:colazione 14 Anni, 4 Mesi fa  
Grazie nicola, ho letto davvero volentieri la tua risposta.. io frequento la palestra e ne ho sentite di tutti i colori.. io ripeto sempre che comunque preferisco un risultato fatto al naturale.. odierei essere gonfio.. al mare io mi porto sotto la boa l'acqua e il miele nelle confezioni sport.. va bene secondo te?

Luca
TheApneist
Mega Saber
Messaggi: 1038
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio manto.luca@hotmail.it Località: Modena Compleanno: 10/29
--Saber90 N°01Bis--
Pale asimmetriche standard

L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#5318
Re:colazione 14 Anni, 4 Mesi fa  
Grazie nicola per la tua disponibilità.
Si conosco le teorie del dott. sponsiello, sono stato ad alcuni incontri,
ho anche il suo libro su fisiologia e alimentazione (ed è sempre un piacere starlo a sentire), soprattutto è anche un apneista.
Sei stato molto chiaro, ho notato delle variazioni nei tuoi dati, questo
sicuramente perche la mia cultura in merito è datata al periodo in cui ne facevo uso.
Grazie ancora!
Braccio
Saber 110
Messaggi: 924
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Una conoscenza superficiale è più dannosa dell'ignoranza
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#5320
Re:colazione 14 Anni, 4 Mesi fa  
Lupus82 ha scritto:
Penso che l'alimentazione pre-pescata o comunque in generale, l'alimentazione prima di un'attività sportiva, sia una questione molto soggettiva; lo dico per esperienza personale.
Io soffro di acidità di stomaco (una sorta di reflusso gastrico), quindi prima di immergermi non posso ASSOLUTAMENTE ingerire liquidi di ogni genere (guai a bere il latte o il tè o succhi di frutta in genere), starei male e mi rovinerei la battuta di pesca.
Le ho provate veramente tutte, dal poco latte con biscotti, tè e succhi di frutta, pastine ect; fino a quando ho trovato il rimedio: 5-6 fette biscottate o pane, o anche crackers integrali; mangiati 2 ore prima di immergermi non mi hanno mai dato problemi.
"Invidio" molto le persone che possono mangiare qualsiasi cosa, ho conosciuto persone che prima di entrare a pesca facevno la colazione al bar con cappuccino e 2-3 bombe ripiene di crema :woohoo: ...al posto dei succhi gastrici avevano diluente Nitro...ahah
Aspetto la "roba" di Nicola perchè sono curioso anch'io del tipo di alimentazione corretta che adotta prima di una prestazione sportiva, tuttavia ho voluto riportare la mia esperienza che può essere molto utile a chi ha questi problemi e non ha trovato ancora una soluzione.

io prendo tre fette biscottate con marmellata alla cilieggia e un bicchiere di succo alla pera.così mi trovo bene. se bevo il sicco all'albicocca mi viene l'acido.
prova anche tu
ciao
miccoliandrea
Saber 110
Messaggi: 502
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio Compleanno: 04/25
io e il mare
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#5322
Re:colazione 14 Anni, 4 Mesi fa  
concordo sull'albicocca!
Grazie ciao
Braccio
Saber 110
Messaggi: 924
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Una conoscenza superficiale è più dannosa dell'ignoranza
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#8388
Re:colazione 14 Anni, 2 Mesi fa  
Ciao, i cibi ricchi di fibra e altamente digeribili sono sicuramente la cosa migliore, ma sicuramene la cosa migliore e ascoltare il nostro corpo durante la battuta di pesca e scegliere ciò che può essere piu adatto a noi, perche i consigli sono utili e alla base di tutto ma il nostro corpo e la nostra mente completano sicuramente il tutto!!!
enrico79
Mini Jedi
Messaggi: 43
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#8539
Re:colazione 14 Anni, 2 Mesi fa  
I cibi ricchi di fibra vanno benissimo se il giorno successivo non abbiamo deciso di andare a pesca.....altrimenti il rischio è quello di trovarsi in acqua in due: la mente che vuole pescare ed il corpo...che vuole fare altro......
Con la pancia gonfia ci si ventila male per cui almeno il giorno prima è bene evitare i cibi molto ricchi di fibra (es. legumi, cereali integrali o eccedere con la frutta) e tutti quei cibi (e qui entriamo nelle valutazioni personali che ciscuno deve fare) che ci gonfiano la pancia.
In questo modo mente e corpo probabilmente viaggeranno "insieme".
PS: io se fossi in voi le cipolle non le mangerei.... :-)
nicola
Saber 90
Messaggi: 88
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio Località: Massa Compleanno: 11/18
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 123
Moderatori: Giospyren