Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

La pesca in apnea oltre i sessanta....
(2 Online) Gabriele73, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 12
ARGOMENTO: La pesca in apnea oltre i sessanta....
#87963
La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
... oltre i sessant'anni, che avevate capito?
Si, è una domanda che mi pongo sempre più spesso. Io ormai viaggio verso i sessantacinque e comincio ad avvertire tutta una serie di "limitazioni" che, psicologicamente e fisicamente, si dimostrano essere un sempre più pesante fardello. Da dove comincio? Dalla forma fisica innanzitutto e dallo stato generale di salute. Sono un po' sovrappeso (non molto in verità) ma ancora oggi sto pescando con una certa continuità: la frequenza delle mie battute è di 2/3 volte a settimana (la settimana scorsa addirittura 4) ma la permanenza in acqua non supera praticamente mai le 3 ore. Non mi discosto tanto dalle mie pescate giovanili, non ho mai amato stare troppe ore in acqua, più che altro per via di un calo di concentrazione: mi esprimo meglio nelle prime due ore.
Entrando da terra lo zaino comincia ad essere molto "pesante" e gli spots utili sono ormai scelti considerando quelli con il minimo tragitto terrestre da fare: due settimane fa mi sono beccato una dorsalgia per lo sforzo fatto nel percorso di rientro alla macchina. La cervicalgia si fa sentire sempre più in modo importante. I recuperi sono tutto sommato buoni e potrei uscire almeno un giorno si ed uno no, il che mi soddisfa appieno.
Patologie, oltre la cervicalgia, ce ne sono altre: l'ipertensione (tenuta bene sotto controllo) ed una situazione vascolare un po' problematica, con una dilatazione dell'aorta ascendente a 44 mm che non suggerisce sforzi importanti e prolungati. Al riguardo sto bene attento a non forzare mai: l'andatura di pinneggiata è sempre molto lenta e quasi inavvertibile, le apnee non sono mai tirate, il caricamento degli arbalete è sempre piuttosto "leggero". Mai oltre il 300%, mai oltre i 14 mm di diam. nel doppia gomma ma il 17,5 nel monogomma è necessario e, tutto sommato, non affaticante. Ciononostante al mattino mi alzo dal letto e mi sento pieno di dolorini vari, percezione poco piacevole.
Poi c'è l'aspetto psicologico e motivazionale. Il progressivo e costante diradamento del pesce, il freddo delle albate ma anche una "grinta" venatoria che diventa via via meno determinata e determinante, sono tutti fattori che si sommano alle problematiche fisiche. Freddo e mal di schiena, stanchezza e deconcentrazione venatoria e così via elencando...
Insomma, un quadro che si delinea sempre più limitante; combatto per non mollare, non voglio mollare ma razionalmente mi chiedo sempre più spesso: "quanto potrò ancora durare? Quanto ancora ho da dare a questa passione inesauribile?"
Le quote si abbassano, i tragitti marini e di terra decrescono, i pesci sono sempre meno presenti... Nella mia pesca fatta di aspetto/agguato da distribuire nel bassissimo-basso e medio fondale (mai oltre i 15 metri e sempre per pochi tuffi) ancora reggo... per quanto ancora non lo so davvero.
Ora vi chiedo: e voi? Quali sono in voi ultrasessantenni le problematiche che riscontrate? O siete ancora in piena forma? Mi rendo conto che abbiamo in Giorgio, nostro grande maestro, un esempio mirabolante anche in questi aspetti, che fa da stimolo ma, in tutta sincerità, cosa avete da dire al riguardo?

Osvi.
osvaldo
Saber 90
Messaggi: 91
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 17/10/2023 06:11 Da osvaldo.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87970
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
Presente... 66 ormai compiuti da un pezzo!
Leggendoti mi é sembrato di rivedere la mia situazione (ma decisamente in meglio)
Non sono mai stato un profondista, ma i miei 25-26 mt me li sono sempre fatti (poche volte e solo d'estate perché in liguria é una costante " l'acqua bianca" che non é altro che una drastica riduzione della visibilità posta a cavallo del termoclino) ma da quest'anno credo di avere i postumi del covid in qnt soffro di una continua emissione di muco (senza alcun altra traccia di malanni stagionali) che mi ha ridotto fortemente la durata delle apnee (dai 2'20"/2'30"delle altre estati mi sono ridotto a non riuscire a superare i 2'e dopo qlc ora di pesca arrivo a stento anche al minuto e mezzo)
Per il resto le solite problematiche della nostra età...un ginocchio che ogni tanto mi ricorda che un nonno non dovre farsi a piedi il tragitto dalla stazione ferroviaria alla spiaggia con pesi sulle spalle mai inferiori ai 50 kg (uso il treno per spostarmi e mi porto due borsoni con attrzzatura sub, canoa, pagaia doppia e fucile)...leggera ipertensione che prob deriva dal fatto di essere una "buona forchetta" (visto che saltuariamente anche la mia prostata mi da qlc bruciore,l'unica soddisfazione della mia vita é giocare col mio nipotino e mangiare bene)
Sicuramente le cose mi andrebbero meglio se riuscissi a buttare giù una decina di kili, ma ormai ne ho perso la sperana (qnd rientro dal mare mi mangerei il tavolo se mia moglie non mi avesse preparato qlc e le batimetriche ormai si sono ridotte ai 20 mt (scarsi...e + insisto a scendere, maggiormente si riduce il fiato)
Non ho cmq intenzione di smettere con la psub...se me ne stessi sul divano di casa od al bar le cose sicuramente peggiorerebbero)
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 844
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87973
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
A me viene da farvi solo i complimenti
paolo78
Saber 110
Messaggi: 550
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 90
Saber 100/7.5
Saber 70/7.5
New Slot Prof.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87977
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
Cari amici per voi ho inventato una strategia di pesca adatta per ogni età: l'agguato dalla superficie, detto anche <struscia panza>.
Tanta attività aerobica ( nuoto in superficie) e poche apnee.
Lasciate perdere le prestazioni apneistiche, fatevi almeno un chilometro di agguato da galla al giorno e <toglietevi il medico di torno!>
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10060
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87979
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
Grazie per le risposte amici.
In particolare Giorgio, attualmente tu quali "prestazioni" riesci ancora ad esibire? Quante uscite settimanali, quante apnee, con quali tempi ecc ecc? Te lo chiedo per incoraggiamento.
osvaldo
Saber 90
Messaggi: 91
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87982
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
In questo momento sono reduce dal covid ( positivo il 25 di settembre) ed è quasi un mese che non vado a pescare.
Anche in questi giorni che pensavo di accompagnare Simone e Alfredo nelle zone di pesca mi sento debole, ho rinunciato alla pesca per dedicarmi alla stesura del libro <Una vita tra gli arbalètes> e riprendere in mano i video inediti per il supporto didattico allo stage di pesca.
Conto di riprendere la settimana prossima con l'agguato dalla superficie e qualche piccola apnea.

Se prendo come riferimento la primavera passata a Tenerife, allora pescavo fino a 25 metri solo all'aspetto e in caduta. L'agguato riuscivo a farlo solo nel basso fondo, non avevo con me il computer d'apnea, ma a occhio non superavo 1' e 30" di apnea.

Bisogna sapersi adattare a prestazioni fisiche minori anche se l'età non mette limiti all'apnea dato che un organismo vecchio consuma meno ossigeno ( se è in forma).
Mi vivo serenamente il mio decadimento fisico e l'abbondante struscia panza, mi accontento di andare ancora in mare e godere del senso di libertà e di benessere che mi trasmette la pesca subacquea.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10060
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 19/10/2023 07:48 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87984
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
Giorgio, questo è per me un grande incoraggiamento vista la ventina d'anni che corre tra noi. Però.... sei impressionante.

"Mi vivo serenamente il mio decadimento fisico e l'abbondante struscia panza, mi accontento di andare ancora in mare e godere del senso di libertà e di benessere che mi trasmette la pesca subacquea".... questa poi è una perla di rara saggezza, c'è sempre da imparare da te.
osvaldo
Saber 90
Messaggi: 91
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 19/10/2023 09:19 Da osvaldo.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87985
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
Giodap ha scritto:
Cari amici per voi ho inventato una strategia di pesca adatta per ogni età: l'agguato dalla superficie, detto anche <struscia panza>.


...che cmq sarà favolosa, ma necessita di variazioni batimetriche importanti vicino alla costa, un minimo di tranquillità (non certo quella che si vive in Liguria dove dal termine delle O.B. ci si immerge sempre con almeno altri 3 o 4 sub) e non farebbe male anche qlc pesce (visto che qui o spari solo saraghi sotto i 20 cm oppure fai solo nuoto pinnato)
Mi consolo solo col fatto che intanto a me il pesce non piaceva nmmeno ed ho così la scusa per fare la parte dello sportivo che viaggia con la mano sul cuore
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 844
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87990
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 8 Mesi fa  
Buongiorno cari tutti,
finalmente trovo il tempo per partecipare a questa discussione che m'intriga non poco.
Ho 66 anni già compiuti, in pensione da 4 anni: proprio in occasione della conclusione del lavoro, sono andato a tenerife da Giorgio.
Lui mi suggeriva che, con la vita regolare e senza tanti malanni "seri", si può andare a mare 2/3 volte a settimana.
Confermo in pieno!
Ho due incarichi di consulenza che, però, mi governo con semplicità, organizzando il tempo per andare a mare quando voglio.
Terminata la follia dei cafonauti, finalmente ci riprendiamo il nostro mare: con un mio amico appena 70enne, ci divertiamo a pescare un 3/4 ore in poca acqua.
Cosa è cambiato rispetto a quando avevo 40, ma anche 50 anni?
Da subito: i recuperi.
Intendo dire che, per recuperare una pescata impegnativa (mare agitato, fondali intorno ai 20mt), un giorno basta poco...
Ma pescando in acqua bassa, 3 volte a settimana, con 3/4 ore di mare si riesce a farli!!
Ed il meraviglioso è andare a mare infrasettimanale, con nessuno a mare, tranne qualche "professionista pesca sub" che deve pescare per vivere: per me, un'esperienza unica.
Voglio riportare l'esperienza fatta a settembre c.a..
Campionato di qualificazione, Casalvelino (Salerno).
Ho fatto da barcaiolo all'amico d'infanzia, entrato dalle gare di qualificazione: bene, posso affermare che gli applausi che ci riservavano i presenti, al rientro dalle due giornate, erano di gran lunga più intensi che verso gli atleti che primeggiavano per le posizioni di testa.
Abbiamo preparato il campionato 3gg: ma che divertimento fare i "ragazzini"!!!!!
Un caro saluto a tutti ed avanti con coraggio a noi "vecchietti".
antonio, salerno
antonio
Saber 90
Messaggi: 155
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#87997
Re: La pesca in apnea oltre i sessanta.... 7 Mesi, 3 Settimane fa  
Se avrete modo di vedere i video inediti che Giorgio ha girato, se non erro, a 65 anni, e vedere i numeri che era capace di fare a quell'eta', potrete vedervi con una nuova ottica... di sicuro molto più' stimolata
Mino73
Saber 110
Messaggi: 537
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 12
Moderatori: Giospyren