Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

A casa del maestro.
(1 Online) (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 123
ARGOMENTO: A casa del maestro.
#61241
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
avete lodato Giorgio per tante cose ma nessuno si è accorto del giardino che sta alle spalle.........molti non lo sapranno ma fino a qualche tempo fa era praticamente una giungla......l'ingegnere, rinunciando a tante giornate di pesca, si è fatto un mazzo così per ripulire tutto...dico questo per farvi sapere che Giorgio è anche maestro giardiniere.....lode al giardingegnere!!!!
spigolaio
Sado Maso
Messaggi: 9
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61246
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Approfitto del riferimento di Roberto, per dire che fatta la pulizia trentennale e ammonticchiate le frasche nell'ex frutteto
(raso a zero perché non ero più in grado di coltivarlo)
Ho aspettato il 10 ottobre per bruciare. Non l'vessi mai fatto! E' arrivata la forestale con un pick up con il serbatoio dell'acqua ed una lancia d'acqua in pressione e mi hanno "bonificato" come dicono loro l'incendio (per fortuna era quasi spento)
Mi sono informato poi che non posso più bruciare le frasche ma devo fare dei sacchi da conferire all'eco-centro.
Insomma mi sarei dovuto fare un mazzo doppio per rispettare la legge e chiamare un camioncino per il trasporto.
Ho concluso che la macchia spontanea potrà restare così come vuole natura, io farò giusto un varco per entrare in casa e parcheggiare la macchina.
Troppo comodo fare le leggi e accollare al cittadino i costi di queste leggi
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10048
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61249
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Maestro hai incendiato anche il gommone insieme alle fresche frasche ?!? Non si vede più nella foto !! AuhUAhUHa
Leonardo
Saber 110
Messaggi: 570
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Se un uomo non ha il coraggio di esprimere le proprie idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui. E. Pound
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61250
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
.. ah no la sulla destra dietro la pianta si intravede hihihi
Leonardo
Saber 110
Messaggi: 570
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 22/10/2013 21:17 Da Leonardo.
Se un uomo non ha il coraggio di esprimere le proprie idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui. E. Pound
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61253
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Maestro!! qui' in salento ci stanno costringendo a comprare il BIOTRITURATORE per poter "sbriciolare" i resti della potatura!!!

BRUCIARE INQUINA!
E IL BIOTRITURATORE A SCOPPIO NO???!!!!
MMA''!!!!!
mrpetraken
Saber 100
Messaggi: 187
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61254
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Il giorno dopo la visita degli agenti della forestale che con la lancia ad acqua s'incaponivano a spegnere un incendio già spento (mi è parsa un'azione dimostrativa), telefono al Corpo Forestale più vicino e chiedo una autorizzazione a bruciare le stoppie e le frasche della macchia mediterranea spontanea, operazione che a norma di regolamento, in Sardegna, si può fare dopo il 15 ottobre.
Mi viene spiegato che le stoppie sono il residuo della mietitura e non l'erba secca e che gli agricoltori possono essere autorizzati a bruciarle, ma io non posso bruciare l'erba secca del mio fondo, devo conferirla all'eco-centro più vicino dopo averla insacchettata.
Ho cercato di dire all'operatore della forestale che io come lei lavoravamo, con la differenza che io lo facevo quasi esclusivamente per pagare le tasse allo Stato e quindi anche per il suo stipendio. Se dovevo lavorare per tenere il mio fondo pulito (come prescrive la legge)insacchettare i residui vegetali non potevo più lavorare per l'azienda e quindi produrre ricchezza anche per lo stipendio dei numerosi dipendenti del Corpo Forestale.
Ho avuto l'impressione che questi dipendenti siano convinti che i cittadini stiano con le mani in mano quasi tutto il giorno insomma nullafacenti, oppure che lavorino poco e saltuariamente guadagnando uno sproposito.
La telefonata è durata una quindicina di minuti nei quali ho aggiunto che 10 metri cubi di frasche potevo portarle via solo pagando una persona e noleggiando un automezzo, quindi con un costo non indifferente e che le leggi di tutela ambientale devono tener conto anche della realtà economica dei proprietari dei fondi.
Alla fine ho proposto di poter bruciare ad un giorno stabilito alla presenza di addetti del CF(che sono al servizio dei cittadini...), non potevo bruciare e basta!
Si è accennato all'anidride carbonica come se io in quella maniera avrei inquinato, mentre i fuori strada del CF che girano a vuoto per il territorio non inquinano.
Con il mio fondo dovrei ricevere un riconoscimento perché produco molto più ossigeno di quello che consumo eliminando l'anidride carbonica presente nell'aria (insomma più piante coltivi più smaltisci CO 2 ).
Vorrei vedere, poi, cosa fanno delle frasche all'eco-centro...

In conclusione ho fatto:
- l'errore di comprare un terreno e costruire una casa, sia l'uno che l'altro mi stanno creando un sacco di problemi (smaltimento del residuo dei vegetali, IMU ecc.). Avrei fatto meglio ad affittare una casa con un giardino molto "piccolo".
- Un secondo errore a tenere pulito il mio fondo che dopo questa esperienza rimarrà -come vuole natura-
- Un terzo errore a non fare come facevo prima ovvero andare a pescare tutti i giorni e i giorni di riposo dormire...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10048
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61255
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Ogni qualvolta mi rivolgo a qualcuno che lavora o nella pubblica amministrazione o per qualche ente municipalizzato e purtroppo mi capita spesso, ho sempre la sensazione di rivolgermi ad un demente sconnesso con i pensieri e le esigenze del suo prossimo (lavoratore o concittadino che sia). Quando questi colloqui avvengono in Sardegna poi, i dialoghi diventano del tutto demenziali!
Leonardo
Saber 110
Messaggi: 570
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Se un uomo non ha il coraggio di esprimere le proprie idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui. E. Pound
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61256
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Se si lavorasse a percentuale tutto questo di sicuro non succedeva......
fabior
Saber 100
Messaggi: 268
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Medijedi
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61259
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Quando questi colloqui avvengono in Sardegna poi, i dialoghi diventano del tutto demenziali![/quote]

I dementi li trovi dappertutto non solo in Sardegna.
davide
Saber 110
Messaggi: 484
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 90
Saber 80
Pale Standard Slot
Sadomaso
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#61261
Re: A casa del maestro. 10 Anni, 7 Mesi fa  
Caro Davide, Leonardo si riferiva ai colloqui con la pubblica amministrazione sarda e per esperienza ti confermo che ho preferito spostare la sede della mia vecchia azienda -Videosub- a Genova proprio per l'incompetenza dimostrata nei confronti della mia attività.
Ti scrivo solo che sul contenzioso con l'INPS di Sassari, relativo alla loro prima richiesta di contributi per l'attività di commerciante di video, all'INPS di Genova dove mia sorella è andata a chiedere informazioni, si sono messi a ridere. Io non ero un commerciante ma un impresario non soggetto al versamento di alcun contributo pensionistico...

Così è anche per le questioni burocratiche inerenti al Comune di Olbia o agli Enti della Provincia di Sassari dai quali dipendeva Olbia prima della nuova provincia OT (ma non credo sia cambiato qualcosa con la provincia di Olbia - Tempio).

Per favore non difendiamo i dipendenti della PA sarde con i quali chiunque ha trovato incompetenza e menefreghismo nei confronti dei propri cittadini. Non è un caso che le aziende sarde chiudano più che da altre parti in Italia: la crisi da noi morde forte ma è molto alto anche il rischio di trovarsi con dei contenziosi con le PA che scoraggiano gli imprenditori, sardi e non, dall'aprire qualunque azienda.

Sono molto scettico sulla modifica dell'articolo 10 dello statuto sardo per la gestione da parte della RAS delle entrate fiscali (cui fa riferimento l'ultima legge di stabilità del governo Letta). Meglio che i sardi non amministrino le loro entrate fiscali, abbiamo altre eccellenze nell'isola e non sono certo tra gli amministratori pubblici!
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10048
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 23/10/2013 11:18 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 123
Moderatori: Giospyren