Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

barotrauma
(2 Online) ghizab, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 12
ARGOMENTO: barotrauma
#76642
barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Venerdì di due settimane fa alla fine della battuta di pesca durante la discesa verso il fondo la solita compensazione deglutendo (Marcante Odaglia) non è <entrata> sono passato alla manovra Valsalva (stringendo il naso e soffiando dentro le tube con forza), anche questa volta la compensazione non riesce e ritorno in superficie. Dopo vari <scatarramenti > riprovo a immergermi e la compensazione riesce.
Nulla faceva presagire qualche problema e, in effetti, nessun sintomo da barotrauma.
Tutto va bene per due giorni, ma al terzo giorno mi sveglio con un senso di ovattamento all’orecchio, un fastidioso acufene e una leggera sordità.
Immediatamente dall’otorino, inizio (in parte) la cura che mi hanno dato i medici negli altri tre casi di barotrauma che hanno afflitto la mia vita di subacqueo: Deltacortene 25 mgr, quindi un cortisonico <dose da cavallo>.
L’esame audiometrico mostra una perdita del 50 % delle capacità uditive.
Recupero già al primo giorno di cura parte delle capacità uditive, resta l’acufene!
Il cortisonico però scatena una reazione inaspettata: Tachicardia parossistica sovra ventricolare ( un disturbo , per me , neurovegetativo cui sono soggetto in certi periodi fin dai tempi dell’università e che Proprio il Prof Odaglia (pallanuotista della Pro Recco ai tempi del mio nuoto agonistico) mi insegno a controllare con un massaggio vagale.
Nel caso presente gli attacchi di tachicardia si sono susseguiti per tutta la notte del terzo giorno di cura tant'è che il giorno successivo su consiglio dell’otorino modifico la terapia riducendo le dosi fino a sospendere il cortisone.
Valutazione dell’esperienza:
I barotraumi sono subdoli, può sembrare di trovarsi con qualche problema di compensazione che poi si risolve nel corso della battuta, ma al contrario si è già provocato un danno all’orecchio interno. Alle prime compensazioni mal riuscite (per la presenza di catarro tubarico) è meglio uscire dall’acqua e rimandare le ostilità!
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10020
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 29/10/2017 18:58 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76643
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Leggo con dispiacere ciò che le e ‘ capitato e le auguro una completa guarigione al più presto ( se non già avvenuta visto che si tratta di diversi giorni fa ) . Un abbraccio Giorgio
lorenzo 87
Saber 100
Messaggi: 297
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 90
Saber 65
pinne standard
sadomaso
sadomaso fast
saber 100
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76646
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Eh si è una brutta esperienza, ha me l'inverno scorso è capitata una vertigine barotraumatica: in risalita sui 10 metri circa mi è esploso il timpano e in superficie non avevo più il senso dell'equilibrio, mi son dovuto attaccare ad uno scoglio e mi son portato le vertigini per 4 mesi....buina guarigione Giorgio.
giancarlo83
Saber 100
Messaggi: 302
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76648
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Maestro rimettiti presto!
antonik
Saber 110
Messaggi: 688
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Antonik
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76649
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Auguri di una veloce guarigione!
leogret
Saber 100
Messaggi: 273
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76650
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Sto già bene !
Non sono moribondo ...
Ho voluto condividere solo per poter dare i consigli e le informazioni su cura e comportamento in caso di barotrauma.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10020
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76651
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Ho sentito parlare bene della camera iperbarica se fatta nelle ore successive al trauma, ma non l'ho mai sperimentata di persona.
Lelu75
Mega Saber
Messaggi: 1438
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio leobine@hotmail.it Località: Brindisi Compleanno: 04/24
Saber90/7,5 n°19
Saber90/7,25 n°188
Saber70/7,5 n°27
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76656
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Buongiorno caro Giorgio,
voglio contribuire anch'io riportando la mia esperienza.
Nel lontano 1979,nel fare ritorni a terra da una pescata a Licosa, avevo sensazione di forte ovattamento all'orecchio sinistro, con un acufene fastidiosissimo.
In breve: il medico di base mi prescrive una settimana di antinfiammatori, con nessun risultato.
M'invia da un professore otorino di napoli che,accertata la perdita delle frequenze acute per oltre il 50% a sn,prescrive una terapia farmacologica da abbattere un cavallo e mi vieta qualsiasi immersione.
La morte civile, avevo 22 anni e già i miei primi anni di agonismo.
Terminata la cura, conferma il divieto.
Testardo, contatto anch'io il mitico Odaglia (se non sbaglio curava la rubrica medicina della rivista Il Subacqueo) ed anche uno dei massimi professori di audiologia, Dal Bò di Milano.
Odaglia mi sblocca il divieto a patto di interrompere qualsiasi immersione alla minima difficoltà di compensazione; idem Dal Bò.
Oggi: resta la forte diminuzione alle frequenze acute ed il bell'acufene che mi tiene compagnia da un trentennio...
Ma a mare ci vado, come ben sai!!!
Oggi ho conoscenza che, in caso di barotrauma, la terapia iperbarica è elettiva, con risultati più che eccellenti.
Proprio lo sorso fine settimana si è tenuto un incontro a Castellammare di Stabia, avente ad oggetto proprio la patologia del barotrauma in immersione, con la presenza di autorevoli esperti, molti della associazione "Otosub" del prof.Marcolin.
Ti auguro ancora tanti bei pesci, caro Giorgio!
Un caro saluto
antonio coppola
salerno
antonio
Saber 90
Messaggi: 152
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76657
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
Voglio apportare anche io il mio contributo: quest'estate un mio caro amico, dopo una breve pescata polpi, lamenta gli stessi fastidi: senso di ovattamento ed acufene. A visita dal primo otorino, questi gli diagnostica una infiammazione all'orecchio rimproverandolo che non deve usare il cottofioc...gli prescrive terapia cortisonica...dopo 10 giorni leggero miglioramento.
Gli consiglio di andare a visita dal noto otorino prof Marcolin di Napoli, il quale gli diagnostica un barotrauma e, sebbene tardivamente, gli prescrive delle sedute di camera iperbarica.
Dopo circa 4 settimana di terapia, vi è stato un miglioramento del 15%...ma secondo il prof. non avendo preso in tempo, meglio di così non si può ottenere...
Insomma, come afferma Antonio, sembra che la camera iperbarica, sia la migliore cura.
Un caro saluto Maestro
giodicos
Super Jedi
Messaggi: 348
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Giovanni Di Costanzo

Ecco i miei gioielli:

Saber 110 n. 80
Saber 90 n. 13
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#76658
Re: barotrauma 6 Anni, 5 Mesi fa  
La camera iperbarica non è disponibile in tutte le località di mare, questo è il limite di una terapia che è riconosciuto sia molto efficace nei barotraumi.
Il protocollo medico in questi casi prescrive gli antinfiammatori cortisonici e nelle terapie degli otorino che mi hanno curato nei tre precedenti incidenti anche dei vasodilatatori periferici.

Nelle terapie precedenti nonostante il barotrauma fosse più grave (sempre senza giramenti di testa) non ho risentito degli effetti collaterali del prodotto cortisonico.
Tachicardia notturna , sbalzi di pressione arteriosa, dolori muscolari, astenia, insonnia.
Quindi queste terapie vanno somministrate e assunte con molta cautela, per evitare danni peggiori della sordità su certe frequenze ( di solito quelle alte).

La tempestività della terapia tuttavia è fondamentale quindi ai primi sintomi precipitarsi dall'otorino! Il recupero audiometrico di solito avviene nei primi dieci giorni di cura, poi ogni recupero è difficile come confermato anche da alcuni vostri interventi.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10020
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 12
Moderatori: Giospyren