Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

compensazione
(2 Online) andreasub78, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 12
ARGOMENTO: compensazione
*
#24538
compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Da qualche uscita mi capita di compensare parzialmente con il metodo Marcante-Odaglia.
Fuori dall'acqua è una manovra che ripeto spesso con buoni risultati, ma quando mi immergo le cose cambiano.
I primi metri infatti la pressione che riesco ad esercitare non è sufficiente a compiere la manovra, devo quindi aspettare qualche metro per poter compensare.
A volte mi capita che si stappi un solo orecchio, quasi sempre il destro, altre volte per poter compensare con il metodo Valsalva l'orecchio tappato devo, in superficie, soffiare con forza la narice corrispondente e dopo aver spurgato il tappo posso continuare le apnee.
Sono costretto a fare spesso quest'operazione perchè ad ogni uscita spurgo parecchio catarro, residuo di un'assidua e prolungata attività da tabagista.
Mi chiedo se siano utili gli esercizi descritti nei vari libri di apnea o sia meglio l'aerosol e continuare le prove in acqua, c'è qualche probabilità di riuscire definitivamente a compensare in questo modo?
pierofili
Mega Saber
Messaggi: 1232
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber80/Saber100/Megasaber/Asimmetriche Standard/Asimmetriche Prof/Sadomaso Fast
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24542
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
ciao, io non sono un medico ma ti consiglio di farti vedere da un bravo otorino. non sottovalutare la cosa, con le orecchie non si scherza!
non sforzare mai potresti peggiorare la situazione!
facci sapere!
Daniele84
Mega Saber
Messaggi: 1141
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
superjedi 286
mini mini jedi 52
minijedi 198

...voi impugnate un semplice attrezzo frutto della vostra intelligenza; il mare è un universo parallelo alle foreste irto di pericoli fatto d'acqua che ci opprime e ci impedisce di respirare, che inganna i sensi...(G.DAPIRAN)
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24545
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Ciao Piero sicuramente il fumo non ti aiuta, personalmente ho avuto dei seri problemi di compensazione, dopo avermi consultato con diversi medici che mi hanno prescritto cure antibiotiche cortisone ecc con esito negativo, ho risolto con le insuflazioni endotimpatiche e sinceramente sono rinato
Sbigol
Saber 110
Messaggi: 974
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24555
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Fatti vedere da un ORL
Lelu75
Mega Saber
Messaggi: 1438
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio leobine@hotmail.it Località: Brindisi Compleanno: 04/24
Saber90/7,5 n°19
Saber90/7,25 n°188
Saber70/7,5 n°27
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24573
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Per diretta esperienza personale, mi sento di consigliarti di farti vedere sia da un ORL ma anche di effettuare i test allergologici.
Così facendo ho scoperto di essere lievemente allergico al cipresso e all'artemisia maggiore.
Sebbene da un punto di vista medico la mia allergia sia considerata lieve, nei periodi di massima fioritura di tali piante però, il catarro prodotto è sufficiente a disturbare l'apnea, rendendomi difficoltose le operazioni di compensazione.
L'uso di blandi antistaminici a copertura dei periodi interessati ha parzialmente ridotto il problema.
Spero di essere stato d'aiuto.
Ciao
maxim.c
Saber 100
Messaggi: 257
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24586
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Mi spiego meglio, non penso di avere problemi tali da dover richiedere l'intervento del medico.
spesso iniziata la discesa mi accorgo già dal primo metro di non riuscire a compensare un orecchio, quindi senza assolutamente forzare, risalgo, sollevo la maschera e soffio la narice che corrisponde all'orecchio tappato, chiudendo l'altra con il dito.
A quel punto dopo aver espulso il muco, la situazione torna alla normalità e posso continuare a pescare senza nessun problema.
Questo inconveniente mi può capitare anche dopo diversi tuffi e lo risolvo sempre con la medesima procedura, da mesi, senza sforzi e quando esco dall'acqua non ho nessun problema, nessun malessere, nessun sintomo dovuto ad una cattiva compensazione.
Il mio problema è capire se, con gli allenamenti, sia possibile abituare l'orecchio alla compensazione con metodo Marcante-Odaglia visto che ultimamente stò riuscendo a compensare senza l'ausilio delle mani.
L'orecchio destro è sempre il primo a compensare anche dopo la capovolta,in quei primi metri in cui la variazione di pressione è maggiore.
Stamattina ho fatto un'altro passo avanti, dopo un'ora di tentativi sono riuscito a compensare tutte e due le orecchie, prima la destra e poi, deglutendo, anche la sinistra.
La manovra non è semplice perchè ancora non ho la totale consapevolezza dei muscoli e delle parti molli della gola che devono entrare in gioco, per cui disperdo energie inutilmente.
Ho notato che non utilizzo la pressione della maschera per effettuare la manovra ma spingo indietro con il palato ed infine deglutisco.
E' possibile che stia confondendo i due metodi, o che stia effettuando una semplice manovra Valsalva senza le mani
grazie
ps scusate ma quando scrivo spesso non mi capisco neanch'io

Piero
pierofili
Mega Saber
Messaggi: 1232
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber80/Saber100/Megasaber/Asimmetriche Standard/Asimmetriche Prof/Sadomaso Fast
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24594
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
pierofili ha scritto:

ps scusate ma quando scrivo spesso non mi capisco neanch'io

Piero


sei una "sagoma"!

A quanto racconti non vi è nulla di che a parte la solutare pulizia delle alte vie aree (abile perifrasi per dire una bella "snarigiata" ), considera che certi apneisti utilizzano regolarmente il lota per purificare queste vie durante tutta la settimana.

Qualcosa è nascosto agli ospiti. Effettua il login o registrati per vederlo.

underwater_
Mega Saber
Messaggi: 1587
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Per mar non ci son taverne
Braccia rubate alla pesca subacquea!
Affetto da male dell'oca cronico
Del senno di poi ... son vuoti i cavetti!
Meno pippe mentali e più pesca reale!
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24595
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
grazie Under per i consigli, sto praticando il lota da un mesetto e devo dire che mi ha aiutato tantissimo a spurgare quindi penso che continuerò.
per il resto proseguirò con l'allenamento della manovra Mar-Oda nei primi dieci metri e vediamo se riesco a migliorarla.
pierofili
Mega Saber
Messaggi: 1232
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber80/Saber100/Megasaber/Asimmetriche Standard/Asimmetriche Prof/Sadomaso Fast
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24598
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Ciao Piero,
ti sei spiegato benissimo,premetto che non sono un medico,ma cercherò di darti una spiegazione per aiutari a risolvere i tuoi "problemi".
Inannzitutto vorrei fare una piccola premessa;negli ultimi anni gli studi sualla compensazione stanno facendo passi da gigante,e stanno rivoluzionando molte credenze e modi di dire che c'hanno accompagnato fino ad oggi,tutto ciò grazie a qualche apneista che per risolvere i propri problemi di compensazione in profndità si è messo a studiare l'argomento,coadiuvato dall'aiuto di medici specialisti.
Partiamo dal primo punto la compensazione con l'uso delle mani:
Fino a poco tempo fa era solito dire che ci compensa con la mano che chiude le narici esegue la manovra di Valsalva.GIUSTO!
Mentre chi compensa senza l'uso della mano Marcante-Odaglia(conosciuta internazionalmente come Frenzel)SBAGLIATO!
In realtà il 99 per cento delle persone che si immerge in apnea compensa con la manovra di Marcante-Odaglia ma non lo sa.
Vediamo le differenze:
Per eseguire la maonovra di Marcante-Odaglia si tappa le narici e con un movimento verso l'alto della lingua a mo di pistone si va a comprimere il palato molle,creando nel rinofaringe una sovrappressione che consentirà l'apertura delle tube.
Questo movimento della lingua per molti sconosciuto è praticamente istintivo nell'atto della compensazione.
Esistono due posizioni che la lingua può assumere nella manovra una è detta blocco KA e l'altra blocco T,non sto a spiegarle perchè mi dilungherei troppo.In poche parole nel blocco KA la lingua si posiziona come se pronunciaste la parola KA e ugule per il blocco T dove la lingua entra in contetto con gli incisivi superiori come a pronunciare la parola T.Questi due blocchi oltre a far assumere praticamente istintivamente la posizione corretta alla lingua impediscono la fuoriuscita dell'aria dalla bocca.
Mettendosi davanti allo specchio a bocca aperta si capirà se involontariamente si esegue Marcante-Odaglia.Anche se con il blocco T le labbra restano socchiuse,ma noterete il pomo d'adampo che sale verso l'alto.
La manovra Valsalva nata come terapia per far fuoriuscire i catarri dalle orecchie delle persone con i timpani bucati,è più complicata di quel che si pensa,e riuscire ad immergersi oltre i 10 mt utilizzando tale manovra è praticamente impossibile a meno che una persona non sia in grado di muovere grandi quantità di aria.
L'esecuzione pevede di tappare il naso e la fuoriuscita dell'aria dalla bocca,ed espirare aria,cosi facendo le tube di eustachio si apriranno,ripristinando i volumi d'aria,ma state attenti a non muovere la lingua altrimenti il tutto risultera più facile,in quanto si ricade in Marcante-Odaglia.
Se vi guardate allo specchio noterete il collo che tende a gonfiarsi segno evidente di una sovrapressione.
La manovra di Valsalva oltretutto crea una sovrapressione toracico.
Detto questo Piero,credo che quando ti riferisci a Marcante -Odaglia,tu intenda dire la manovra che si effetua senza mani il cui vero nome è Hands free,(che fantasia).
Spesso chi ha una discreta sensibilità tubarica sfutta la pressione che la maschera esercita sulle narici ed esegue la manovra Marcante -Odaglia,senza dover portare la mano al naso,ma è facilmente valutabile,basta scendere a testa in su,tirandosi magari ad una cima,senza maschera,così da evitare il "tappo"esercitato dalla stessa.
La vera manovra hands free trova la sua riuscita nei soggetti che sono in grado volontariamente o involontariamente di muovere quei piccoli muscoli deputati all'apertura delle tube,sono muscoli abbastanza "profondi" e arrivare ad avere una buona percezione non è semplice e non tutti ci riescono,anzi sono poche le persone che la imparano.
Non si tratta di una deglutizione,anche se la deglutizione vera e propria fa aprire la tube,ma scendere e deglutire continuamente è impossibile,Anch'io ho molti amici che sostengono di deglutire ma non è così.
Questi muscoli permettono di aprire le tube e addirittura di mantenerle aperte per un periodo ti tempo prolungato.
La sensazione che si ha effettuando questa compensazione è diversa da quella che si ha utilizzando la mano,non si avvertono rumori pressori,ma ci si rende soltanto conto che la pressione è "neutralizzata" dalla nostra manovra.
Non se sono stato molto chiaro eventualmente chiedi pure.
Per quanto riguarda l'altro tuo problema,quello del blocco di una tuba in discesa,è imputabile ad un grumo di catarro che si pone davanti alla tuba rendendo così possibile la sua apertura per il ripristino volumetrico-pressorio lo si intuisce dal fatto che se ti soffi il naso passa tutto,o comunque scuotendo la testa a dx e sx in molti casi è sufficente a smuovere il tappo.
Considera il fatto che siamo asimmetrici e come lo simao esternamente lo sono anche le nostre stutture interne,di conseguenza possiamo avere una tuba più piccola dell'altra e posta magari in posizione lievemente diversa,e magari meno agevole all'apertura.
In discesa infatti le tube si aprono quasi sempre in tempi di pochissimo differenti.
Ma sicuramete il tuo caso è imputabile al muco.
Comunque facendo una visita accurata dall'otorino con la sonda che ti entra nel naso,puoi vedere come sei messo.
Il fatto che tu produca molto muco può essere imputabile ad allergie,o comunque una banalissima sovrapproduzione.Che in ambito medico ha un nome che però non conosco.
Spero di essere stato abbastanza chiaro,sicuramente troppo lungo... scusate se ogni tanto parlo al plurale,ma penso sempre di parlare ad un pubblico in ascolto.
Ciao
Andrea
andrea torrini
Mini Jedi
Messaggi: 74
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#24599
Re: compensazione 13 Anni, 1 Mese fa  
Qualcosa è nascosto agli ospiti. Effettua il login o registrati per vederlo.
Lelu75
Mega Saber
Messaggi: 1438
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio leobine@hotmail.it Località: Brindisi Compleanno: 04/24
Saber90/7,5 n°19
Saber90/7,25 n°188
Saber70/7,5 n°27
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 12
Moderatori: Giospyren