Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

compensazione Marcante-Odaglia
(2 Online) MarcoRecco, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 123
ARGOMENTO: compensazione Marcante-Odaglia
#1327
compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Ciao a tutti ,
Sono da diverso tempo che prova la manovra Marcante-Odaglia. Imparare questo tipo di compensazione aiuta tantissimo nella discesa e quindi nell'avvicinare la preda si è più silenziosi, si fa meno sforzo oltre che essere più efficace e con le due mani libere di tenere fucile e torcia (nel caso) oltre che essere più sicura della classica Valsalva...ho provato anche con un prodotto che vendono in farmacia che è semplicemente un palloncino con una cannuccia nella quale si deve soffiare dentro e rilasciare l'aria gradualmente...questo dovrebbe essere una sorta di allenamento ma che personalmente non ha dato i risultati sperati...(anche perchè i palloncini in dotazione sono 2 e non sono utilizzabili più di un paio di volte).....nel caso ci siano consigli in grado di aiutarmi sono molto ben accetti... Grazie ciao
Sardegnamberjack
Mini Jedi
Messaggi: 51
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1330
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Se hai problemi di compensazione, oppure vuoi migliorarla, ti consiglio di compiere giornalmente degli esercizi di Ginnastica Tubarica. Le tube sono formate da una parte rigida vicino all'orecchio medio e d auna parte cartilaginea all'estremità opposta situata nel rino faringe (la gola). Essendo una cartilagine non può aprirsi da solo così è necessario azionare i muscoli che sono nei pressi della tuba per aprirla. Questi particolari esercizi che impegnano la lingua, il velo, l'ugola e tanti altri ti aiutano a controlalre l'apertura della tuba. Sono esercizi particolari che puoi trovare sui manuali, io ti consiglio "Corso di Apnea" di Pelizzari e Tovaglieri. Puoi anche cercare in rete. In alternativa puoi rivolgerti ad un logopedista, gli stessi esercizi vengono utilizzati per migliorare la dizione. Ti consiglio di non farli del tutto da solo, ma di farti seguire da un logopedista o un istruttore d'apnea, perchè se fatti in modo errato possono darti dei problemi. Ad esempio può capitare di spingere muco nelle tube se si compie l'autoinsulflazione mentre si è raffredati.
Ciao
k_mallok

L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1331
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Se riesco faccio intervenire mia moglie ( logopedista ) per darvi delucidazioni in merito a tutto quello che riguarda orecchio naso gola....................ci provo.........vediamo se riesce a trovare del tempo.............sempre che il marmocchio non si lamenti
mosgi

L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1337
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Grazie dei consigli...ho preso il libro di pelizzari "il respiro nell'apnea" e quello di M.Bardi "pesca in apnea" ma ancora non ho letto specifiche sulla compensazione...vedremo più avanti....grazie ancora ciao
Sardegnamberjack
Mini Jedi
Messaggi: 51
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1342
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Mi dispiace sinceramente che tu abbia comprato il libro di Marco Bardi, è stato il mio primo testo del genere, sono rimasto profondamente deluso da questo manuale. Pretende di essere un manuale di pesca e di affrontare un corso di apnea in poche pagine. Ho trovato gli argomenti esposti in modo molto complicato, molto prolisso, ma povero di contenuti. Alla fine dedica 2/3 capitoli alla pesca, forse la cosa più interessante è il capitolo sulle attrezzature, ma solo se sei un neofita. Si salva il capitolo sulle prede, per il resto scrive tanto,ma non dice nulla. Ad esempio presenta un mare di patologie, ma non le spiega per niente, ti fà venire l'ansia e ti rende ipocondriaco, questo e quanto si ottiene.
Fortunatamente, mi sono recato in libreria per cercare qualcosa di meglio, ed ho acquistato "Corso di Apnea". E' un testo che presenta e spiega esercizi, dedica un intero capitolo alla compensazione. Presenta esercizi di rilassamento respirazione che possono fare tutti, anche senza un istruttore. Espone la pinneggiata, i principali difetti che ricorrono e come correggerli. Ti propone un piano di allenamento. E' veramente un testo completo, il primo libro a racchiudere così tanti concetti di Fisica, Fisiologia, Yoga, Training autogeno e tecnica. Esercizi in piscina e a mare, persino giochi da fare in apnea.
Pensa che mi è piaciuto tanto il libro da portarmi a fare il corso AA, un caso più unico che raro. Un altro libro valido è "Lezioni di Apnea" Di Pelizzari, in realtà è una versione ridotta del libro "Corso di Apnea", risparmi qualcosa ma se vuoi un testo completo opta per il primo.
Non voglio fare pubblicità, ma diamo a Cesare quello che è di Cesare. Pensa che questo testo è adottato da molti corsi di apnea al di fuori di AA. Scusami se sono stato prolisso, ma appena sento parlare del manuale di pesca di bardi... Si vede che ho preso una grande delusione!
k_mallok

L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1347
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
mosgi ha scritto:
Se riesco faccio intervenire mia moglie ( logopedista ) per darvi delucidazioni in merito a tutto quello che riguarda orecchio naso gola....................ci provo.........vediamo se riesce a trovare del tempo.............sempre che il marmocchio non si lamenti

Siccome è un discorso che anche a me sta molto a cuore, sarebbe un sogno infatti compensare senza utilizzare la mano sinistra e senza dover serrare i denti prima da un lato e poi dall'altro, convinci la consorte a scrivere qualcosa
dnlzmp
Saber 110
Messaggi: 673
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio dnlzmp zampadan@hotmail.com Località: Rom Compleanno: 09/24
Saber 100 n°28
MiniMiniJedi n°0
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1351
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
k_mallok ha scritto:
Mi dispiace sinceramente che tu abbia comprato il libro di Marco Bardi, è stato il mio primo testo del genere, sono rimasto profondamente deluso da questo manuale. Pretende di essere un manuale di pesca e di affrontare un corso di apnea in poche pagine. Ho trovato gli argomenti esposti in modo molto complicato, molto prolisso, ma povero di contenuti. Alla fine dedica 2/3 capitoli alla pesca, forse la cosa più interessante è il capitolo sulle attrezzature, ma solo se sei un neofita. Si salva il capitolo sulle prede, per il resto scrive tanto,ma non dice nulla. Ad esempio presenta un mare di patologie, ma non le spiega per niente, ti fà venire l'ansia e ti rende ipocondriaco, questo e quanto si ottiene.
Fortunatamente, mi sono recato in libreria per cercare qualcosa di meglio, ed ho acquistato "Corso di Apnea". E' un testo che presenta e spiega esercizi, dedica un intero capitolo alla compensazione. Presenta esercizi di rilassamento respirazione che possono fare tutti, anche senza un istruttore. Espone la pinneggiata, i principali difetti che ricorrono e come correggerli. Ti propone un piano di allenamento. E' veramente un testo completo, il primo libro a racchiudere così tanti concetti di Fisica, Fisiologia, Yoga, Training autogeno e tecnica. Esercizi in piscina e a mare, persino giochi da fare in apnea.
Pensa che mi è piaciuto tanto il libro da portarmi a fare il corso AA, un caso più unico che raro. Un altro libro valido è "Lezioni di Apnea" Di Pelizzari, in realtà è una versione ridotta del libro "Corso di Apnea", risparmi qualcosa ma se vuoi un testo completo opta per il primo.
Non voglio fare pubblicità, ma diamo a Cesare quello che è di Cesare. Pensa che questo testo è adottato da molti corsi di apnea al di fuori di AA. Scusami se sono stato prolisso, ma appena sento parlare del manuale di pesca di bardi... Si vede che ho preso una grande delusione!


Sto frequentando anche io un Corso AA 1 livello.. è veramente molto valido! hanno una didattica spettacolare.. molto meglio di quella fipsas!!!!!!! (ho il brevetto anche fipsas...)
TheApneist
Mega Saber
Messaggi: 1038
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio manto.luca@hotmail.it Località: Modena Compleanno: 10/29
--Saber90 N°01Bis--
Pale asimmetriche standard

L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1352
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Effettivamente la prima parte rimane complessa tratta argomenti importanti ma non so fino a che punto possano essere utili nella pratica e comunque i termini non sono di facile intuizione...accetto volentieri il consiglio sul "corso di apnea" sara il mio prossimo libro ....Grazie ciao
Sardegnamberjack
Mini Jedi
Messaggi: 51
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1769
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Ciao,
forse c'è un po di confusione sull'argomento.
La compensazione Valvalsa è un compensazione che avviene crendo una sovrappressione nella bocca e nel retrofaringe spingendo aria dai polmoni (la glottide è aperta). Quest'aria trovando il naso chiuso (dita) e la bocca chiusa (con la lingua in posizione alta o bassa o con le labbra serrate) va ad aprire le tube e riequilibra il volume dell'orecchio medio riportando il timpano in posizione neutra.
Il valvalsa è sconsigliato, sia per lo sforzo che richiede sia per i problemi a livello cardiaco che può creare. Sappiate comunque che se scendete a più di 7/8 metri è impossibile che facciate valsalva. Fate un Frenzel (mercante-odaglia) più o meno cosciente.
La compensazione Marcante-odaglia (conosciuta in tutto il resto del mondo come Frenzel)implica l'utilizzo di un volume d'aria decisamente inferiore, in quanto si tiene la glottide serrata (chiusa) e con un movimento della parte posteriore della lingua si mette in pressione l'aria contenuta nel retrofaringe. Questa trovando il naso chiuso e la glottide serrata (non può tornare nei polmoni) va ad aprire le tube ed a compensare esattamente come visto prima.
Per quanto riguarda le tecniche di compensazione senza mani "hand free"
vanno distinte. Esistono persone come Giorgio che hanno timpani molto sensibili è utilizzano la semplice pressione della maschera sul naso per fare una compensazione Frenzel. persone come Giorgio, se cambiamo maschera o se sono leggermente tappati hanno problemi a compensare senza mani.
La vera compensazione hand-free avviene invece semplicemente muovendo dei muscoli che permettodno l'apertura delle tube. Esistono persone fortunate (Umberto, Davide Carrera, ecc.) che compensano così. Queste persone hanno "coscienza" di determinati muscoli. Questo tipo di compensazione è puramente meccanico, non c'è la componente pressoria. Per compensare così bisogna essere anatomicamente predisposti. Il trucco comunque sta nel palato molle, alcuni muscoli che sovrintendono al movimento del palato molle sovrintendono anche all'apertura della tuba. Allenandosi a muovere verso l'alto il palato molle potreste scoprire di essere in grado di compensare senza mani.
A tal fine vi consiglio questo articolo di Federico Mana che spiega tutto nel dettaglio e da consigli pratici ed esercizi per imparare a compensare bene.

www.federicomana.com/Mouth-fill.html

Scaricatevi il file pdf presente nell'articolo

Un saluto a tutti
Cico
Saber 110
Messaggi: 469
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 14/12/2009 12:36 Da Cico.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#1772
Re:compensazione Marcante-Odaglia 14 Anni, 4 Mesi fa  
Io spiego la mia manovra focalizzando l'attenzione di chi mi ascolta sullo schiacciamento della maschera sul viso e sicuramente soffio nella maschera e aspetto il ritorno dell'aria per aprire le tube nei primi metri di immersione, ma non sempre. Quando sono in profondità non soffio col naso dentro la maschera per avere il gradiente pressorio perchè tutta quest'aria non ce l'ho più (per la pressione esterna che ha ridotto il volume dell'aria nei polmoni)allora muovo solo l'ugola e i muscoli del retrobocca per aprire le tube.
Credo poco a ciò che è stato scritto su Umberto: per avere una compensazione quindi riequilibrare dinamicamente la membrana timpanica ci vuole sempre un gradiente pressorio tra le due "camere" che divide il timpano, dove agirebbero questi fantomatici muscoli per riuscire ad agire sulla membrana timpanica? Scendendo ed aumentando la pressione esterna sui vetri della maschera pur senza soffiarvi dentro, da solo, si crea il gradiente pressorio e basta aprire le tube con il movimento dei muscoli del retrobocca.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10020
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 123
Moderatori: Giospyren