Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Sub disperso davanti a Falconara
(1 Online) (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 12
ARGOMENTO: Sub disperso davanti a Falconara
#70320
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 6 Mesi fa  
Si infatti! la pesca di coppia è questa, una discesa ciascuno e mentre uno è giù l'altro da sopra guardingo controlla il tutto fino a quando il compagno riemerge. Troppo spesso mi è capitato a mare di dover "cazziare" il compagno che sistematicamente quando riemergevo lo trovavo 80 mt avanti o per fatti suoi. Che senso ha? La maggior parte delle sincopi avvengono in risalita o addirittura in superficie, se ho il compagno li mi salvo, ma se lui se ne va per fatti suoi non ha senso. Andare insieme per poi dividersi anche serve a poco, forse a dividere i soldi della benzina della macchina o mezzo nautico o per scroccare il passaggio, credetemi c'è chi lo fa!!Se deve essere così preferisco andsre solo e non avere rotture. Per quanto riguarda tipi di pesca particolari, a batimetriche impegnative, allora si, compagno e mezzo di supporto. Purtroppo il nostro al nostro amico non sappiamo con sicurezza cosa gli dia successo, magari svrebbe avuto la stessa problematica in tre metri d'acqua o con il compagno per fatti suoi. Poverello però, mi spiace!!
mariodentex
Saber 100
Messaggi: 229
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 13/08/2015 11:26 Da mariodentex.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70321
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 6 Mesi fa  
ho perso un caro amico 1 anno fà,iscritto anche a questo forum ricordo ancora le sue parole quando si complimentava con me(dopo una settimana di pesca passata insieme) visto che ero sempre sopra la sua verticale e lui sulla mia,d'altronde quando si pesca nei 20 mt fra un tuffo e l'altro il recupero è d'obbligo e non vedo perdite di tempo,perchè mentre il mio compagno pesca io mi ventilo/recupero e viceversa.
Purtroppo quel giorno io non c'ero....
Per quanto riguarda le piattaforme,si scende e si sale sempre a testa aperta quindi i tempi di discesa e di risalita sono diversi rispetto alla pesca tradizionale a meno che non si voglia dare scraniate sui tubi ,col rischio anche in risalita di perdere i sensi più per l'urto che per la mancanza d'ossigeno...
In più se si insidiano tonni o ricciole siamo nell'estremo!!
Mela
il torbido non fà paura!
Mega Saber
Messaggi: 1226
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Sesso: Maschio Compleanno: 02/10
Dapirania


Team MILFsub


IL MARE TI CONSERVA CIò CHE SEI STATO BRAVO A GUADAGNARTI!!
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70322
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 6 Mesi fa  
Come hanno accennato Mario e Mela, la pesca in <coppia rigorosa> si fa con il compagno che in superficie controlla l'azione di chi è in immersione. Può succedere che non si veda perfettamente o affatto cosa succede sul fondo (dipende dalla visibilità e dalla profondità), il controllo allora è della risalita , fase critica dell'apnea profonda. Con questa tecnica ho recuperato, per il cappuccio della muta, Cappucciati, al largo dei Monaci (Caprera) mentre <lavoravamo > una cernia arpionata a -28 m, e alcuni anni prima un compagno di pesca che aveva l'abitudine di scendere per recuperare la cernia che io avevo arpionato e non ero riuscito a portare in superficie in un solo tuffo (senza l'invito del cacciatore questa azione l'ho sempre trovata fastidiosa). Non solo, dopo la sincope del <tipo>, invece dei ringraziamenti, mi sono sentito insultare dalla moglie che aspettava sul gommone perché portavo a pescare il marito oltre i suoi limiti...Il povero Andrè oltre al trauma della sincope si era preso anche una riga di ceffoni dalla moglie! Forse aveva visto che gliene avevo dato uno io per rianimarlo e pensava di rianimarlo definitivamente.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10007
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70347
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 6 Mesi fa  
Tra l'altro ritengo che la pesca in ''finta coppia'' sia anche più pericolosa in quanto può scatenarsi una sorta di spirito di competizione nei confronti del compagno che può portare a superare i propri limiti......soprattutto nel caso in cui sia lui ad effettuare la prima cattura della battuta!
Pescando veramente in due, come descrivete voi, le catture vengono anche condivise.....
Comunque R.I.P.
paolo78
Saber 110
Messaggi: 550
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 90
Saber 100/7.5
Saber 70/7.5
New Slot Prof.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70365
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 6 Mesi fa  
Esatto!!
mariodentex
Saber 100
Messaggi: 229
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70371
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 6 Mesi fa  
Sarebbe il massimo pescare insieme ad un amico, un vero amico. Una persona che gioirebbe veramente ad ogni nostra cattura senza alcuna invidia.. cosa molto molto rara..
deepblue
Saber 90
Messaggi: 147
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70466
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 5 Mesi fa  
Essendo io di quelle parti (Senigallia e' a 17 Km da Falconara) devo dire che la notizia
mi lascia basito. Ho sempre sentito storie di grandi Ricciole intorno alle piattaforme
che attirano i piccoli pelagici e quindi anche quelli grandi.....
Devo ammettere che ero convinto che foesse vietata la pesca sub vicino alle paittaforme...
Anche qui a San Diego succede che si va insieme e poi ci si divide come se si pescasse da soli,
l'ego del pescatore subacqueo e' indomabile....poi se ci aggiungi anche la mentalita' americana
alla John Wayne e' la fine....

Io confesso che a volte per necessita' vado da solo ma se posso cerco sempre qualcuno con cui andare che sia la mio stesso livello cosi da poter contare su di lui soprattutto quando spari a un pesce di 15 kili che ti parte a razzo e ti si attorciglia in fondo al kelp con tutta la sagola. Dopo che spari ad un pesce hai sempre il classico "rash" di adrenalina che ti toglie un po' di ossigeno quindi poi dover scendere a 18 m a tagliare il kelp sotto al pesce diventa piu' difficile.
Se sei da solo devi aspettare un po' e cercare di rilassati il piu' possibile...
E' capitato a me di recuperare il pesce di un compagno ed e' tutto piu' facile se il pesce non e' il tuo perche' sei in condizioni ottimali come capacita' apneistica...

Alle isole Coronados , dove si pratica piu' il Blue water hunting, si cerca di stare sempre insieme
per vari motiv :

1 - correnti forti, se insieme magari si decide insieme "con senno" di rientrare senza
prendere decisionii errate che possono costare caro... a volte essere persuasi da un amico
di cui ci si fida e' piu' facile.

2 - se insieme si puo' sparare a una seconda yellowtail nel branco dopo che la prima e' stata o colpita o spadellata, i pesci magari in un brancos di 20 esemplari tendono a girare per un po' intorno al ferito. La nuvola di sangue della preda ferita a volte, parlo per esperienza diretta,
richiama anche branchi di bonitos (tipo palamite...) magari in zona che se di buona taglia (5 Kg) possono essere quindi insidiati dal compagno con arma pronta al tiro mentre l'altro lavora il primo pesce..

3 - Potenziale presenza squali. Se si e' in due magari la situazione e' piu' sotto controllo, si evita il panico di essere da soli....Essere in due ti da una maggiore carica di sicurezza.

L'ultima volta che ero li, un pescatore che era con noi e' stato "molestato" da uno squalo martello vicino alla barca. Io avevo appena pulito una yellowtail in acqua e questo era li e non so che facesse con questo altro pesce piccolo appena preso...Ho visto la scena dalla barca, assicuro a tutti che non ' molto bello vedere questa pinna che si aggira nervosa. Lo squalo era sui 2 metri.....e io per fortuna ero gia' da 5 minuti sulla barca....GLi ha dato una botta col fucile
sul muso e tutto si 'e concluso per il meglio...

Saluti
Manfredi
blackfin
Mini Mini Jedi
Messaggi: 36
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70468
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 5 Mesi fa  
Molto istruttive le note di Manfredi !
Tuttavia, non vorrei scatenare la necessità della pesca in coppia, se pescate a quote non profonde e siete abituati a immergervi in sicurezza, anche la pesca in solitario che io pratico da sempre non porta a brutti imprevisti (sono ancora vivo e arzillo!)
Voglio aggiungere però una postilla:
Compagno di pesca affidabile e preparato a questo tipo di pesca perché la presenza del compagno in superficie può far superare a chi è in immersione il suo livello di guardia (tanto c'è Pippo che mi agguanta ...), poi risali e ti accorgi che Pippo è andato per i fatti suoi ...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10007
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#70469
Re: Sub disperso davanti a Falconara 8 Anni, 5 Mesi fa  
Rileggendo il <topic> e riflettendo su alcune lettere che nel frattempo ho ricevuto mi sono reso conto che l'argomento è molto più <profondo> di quanto non pensiamo, provo a sviluppare alcuni aspetti di questo argomento:
1) La pesca subacquea è una disciplina che nel contempo è <scuola di vita>: forma gli individui oltre l'aspetto culturale e atletico. Il pescatore che in apnea rischia la vita (perché qualunque incidente in mare <non perdona>), impara a calcolare i rischi , a conoscere dove il suo stato di forma e le sue esperienze lo hanno portato ad agire in sicurezza. Ho già scritto che nelle mie 65.000 ore di pesca in apnea ho sviluppato un orologio biologico che mi avverte quando è meglio risalire per interrompere l'apnea. Questo concetto però è riduttivo: non è solo un <orologio>, sono automatismi inconsci salva-vita che sulla terra ferma la nostra specie ha sviluppato in milioni di anni d'evoluzione , ma in mare sono completamente assenti, anzi a volte collidono con il comportamento che in apnea può essere corretto, per esempio in caso di pericolo sulla terra ferma l'adrenalina aumenta il ritmo cardiaco prepara il corpo alla fuga con un incremento del consumo d'ossigeno. E' inutile far notare come in apnea questo può far esaurire le ultime scorte d'ossigeno nel sangue e aumentare il pericolo di sincope.
Chi non è adatto viene eliminato dalla selezione naturale con una legge dura come quella della <giungla>.
I pericoli maggiori si affrontano quando il <sistema salvavita> non è ancora a punto e l'individuo è giovane. A questo riguardo sottolineo la responsabilità degli istruttori <bulli> fanatici del computer d'apnea che spingono la pesca verso una disciplina d'esibizione e di prestazione , quando per catturare un pesce si devono sempre evitare prestazioni estreme e qualunque forma di esibizionismo.
2)
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10007
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 12
Moderatori: Giospyren