Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

IL MIO INCONTRO COL MAESTRO
(4 Online) cacopardo61, Dany78, giuseppe71, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: IL MIO INCONTRO COL MAESTRO
#81911
IL MIO INCONTRO COL MAESTRO 2 Anni, 7 Mesi fa  
Questo il breve racconto del mio incontro con Giorgio quando ancora non era il Maestro....
mi scuserete se non sarò preciso ma capirete il perchè....sono passati più di 35 anni!!
Avevo già sentinto parlare di Giorgio da Alessandro Marzocchini credo coetaneo e ottimo pescasub già qualificato in prima categoria a proposito di discussioni sui regolamenti allora vigenti nelle gare di pesca.
A quei tempi avevo ripreso gli studi iscrivendomi alla facoltà di Medicina al corso di Odontoiatria dopo una parentesi lavorativa di due anni come Odontotecnico. Ed è proprio che all'università che ho conosciuto Lisa che oltre ad rivelarsi un'ottima barcaiola aveva il pregio di possedere in multiproprietà un appartamento a Tanca Manna ad Arzachena. Eravamo soliti trascorrere un paio di settimane al Tanca Manna e poi andare in giro per la Sardegna con il mio Transit che una volta liberato del gommone ci faceva da camper.
Veniamo al dunque ....la mia zona di pesca era quindi Caprera,i Monaci e la secca fino alla costa est della Maddalena...mi alzavo presto e iniziavo a pescare di buon ora....ma!! ....qui c'è già qualcuno!...gommone zodiac rosso mark2( senon sbaglio)...va beh! mi sposterò...non ci fece caso più di tanto finchè la cosa non si fece pressochè costante....quindi una mattina come le altre che volevo proprio andare lì il posto era già occupato...un pò infastidito ma più che altro incuriosito decisi di vedere che faccia aveva il mio"nemico"...mi avvicinai e aspettai... il tempo che mi sembrò veramente lungo e che mi impose rispetto...per l'emersione del sub.
Attaccai discorso con la battuta: ehi! questa è la mia zona di caccia!!
Mi guardò perplesso ma prima che reagisse chissà come gli dissi:scherzo...tranquillo!! ciao io sono di Firenze ma ti trovo sempre dove vorrei pescare anch'io! sei della zona ??perchè vedo che la conosci bene.
Iniziammo a parlare mi presentai e lui mi disse che di Firenze conosceva appunto il Marzocchini con il quale aveva gareggiato.Mi disse in breve la sua storia, che era di Genova , ingegnere alla Technisub e della sua decisione di vivere in Sardegna dedicandosi alla pesca come professione.Fu molto cordiale e mi confesso che aveva voglia di parlare con qualcuno che non fosse un pastore( mi scuso con tutti i Sardi ma credo che lo disse senza voler offendere nessuno ma per sottolineare con umorismo il fatto che essendo giunto da poco non aveva ancora legato con i locali)...fu così espansivo che mi invitò ad andare a pesca insieme i giorni successivi oltre a finire la pescata del giorno insieme.
Mi resi subito conto delle sue naturali capacità e dell'abisso che c'era fra di noi!Il ricordo delle pescate fatte insieme è una delle cose che mi da più piacere ancora adesso....in particolare un tuffo nella baia Tahiti a Caprera dove mi insegno un bel masso che faceva orate...infatti riemerse con un esemplare di non meno di 4 kg!
Al tempo pescava con uno sparalucertole...come li definisce Giorgio...credo un Beachaut...ma i pesci li prendeva lo stesso...e se li prendeva!!!!!
non so voi ma per me che sono di Firenze, per portarvi un paragone se siete tifosi di calcio,è come se avessi giocato a calcio con Antonioni o Batistuta!!
Lascia la Lisa per cui non sono più stato nelle sue zone per tanti anni e ne persi le tracce fino all'uscita delle cassette sull'agguato.
e proprio l'applcazione di questa tecnica dette nuovo impulso alla mie azioni di pesca che erano diventate non più proficue pescando solo all'aspetto.Ho poi comprato un medijedi un superjedi e adesso uso molto un Saber 90.
Ti stimo ti ammiro davvero ...GRAZIE GIORGIO GRAZIE MAESTRO

Giacomo detto Taratarugo
Tartarugo
Sado Maso
Messaggi: 11
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Tartarugo
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81921
Re: IL MIO INCONTRO COL MAESTRO 2 Anni, 7 Mesi fa  
Che bella storia....conferma la generosità del Maestro
TonyM3
Mega Saber
Messaggi: 1240
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
[/size][/color]
SABER 80/7.5
SABER 90/7 [/color[/size]
JEDI 106 COBRA
SADOMASO
PINNE STANDARD
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81924
Re: IL MIO INCONTRO COL MAESTRO 2 Anni, 7 Mesi fa  
Troppo bella questa storia. Attendo trepidante la risposta di Giorgio.
pantarei
Saber 110
Messaggi: 666
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Il mare e i monti di giorno. Di notte il cielo.
Quando vorrò dormire, sarà per sempre.

Πάντα ρει

***
Saber 100/7.5 n.21
Saber 80/7.5 n.26
Saber 70/7.5 n.13
Pale Asimmetriche "Shorty”
Pale Asimmetriche “Slot Pro”
Sadomaso
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81927
Re: IL MIO INCONTRO COL MAESTRO 2 Anni, 7 Mesi fa  
Quando Giacomo mi ha ricordato l'incontro ho fatto fatica a memorizzare i particolari di come e quando era avvenuto.
Nel suo racconto - ricordo sono rimasto sorpreso della mia disponibilità di allora: dovevo trovarmi in un momento di depressione per voler condividere le mie battute di pesca, ma forse ero una persona diversa ...
A distanza di tempo, mi stupisco anche di aver accettato quella piattola di Sheilo a filmare le mie azioni di caccia ...
Giacomo doveva essere stato particolarmente simpatico e accattivante!
Come non mi ricordo di Lisa la mitica barcaiola descritta da Giacomo.

E' vero, il mio rapporto con i sardi è stato difficile, forse avvelenato da quello iniziale con Tore, detto Vitaletti, prima categoria di pesca subacquea che all'inizio si era dimostrato amico sfruttando le mie conoscenze - disponibilità sugli elastomeri, che poi mi ha apostrofato in mezzo agli isolotti tra Santa Maria e Budelli (dove stava praticando la trainetta): <perché non fai l'ingegnere invece di rubarci il pesce!>

Forse la conoscenza di Sandro Marzocchini mi aveva ammorbidito.
Avevo conosciuto Sandro nel camping Torre Mozza vicino a Follonica, lui era un ragazzino e veniva a curiosare le mie pescate quando uscivo dall'acqua (allora avevo 18/20 anni). Ci siamo incontrati di nuovo a un campionato assoluto dove mi ha riconosciuto. Allora avevo fondato una associazione la UIPSS :(Unione italiana pescatori sportivi subacquei) con lo scopo di ottenere un campionato di seconda categoria quando esisteva solo quello di <prima cat.> e vi si accedeva solo con le prove selettive regionali. Sandro vi aveva aderito e quando ho abbandonato l'agonismo nel 1980 ha preso il mio posto in qualità di presidente.

Devo dire che se non ricordo bene l'incontro, Giacomo doveva essere stato molto <garbato> come si dice a Firenze.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9749
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 24/04/2020 16:05 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81935
Re: IL MIO INCONTRO COL MAESTRO 2 Anni, 7 Mesi fa  
é vero Giorgio,appena ti presentasti giocai subito la carta della conoscenza col Marzocchini dicendoti che il gommone che avevo lo avevo appunto comprato da Alessandro,questo sicuramente giocò a mio favore.
Credo anche con un pò di presunzione tipica da fiorentino di essere garbato,rispettoso ma socievole.
Anch'io ora forse sono un altra persona anche se cerco di non venire a quanto appena detto sopra, non condivido troppe cose che mi circondano, come è impostata la società attuale,la ricerca del proprio successo a discapito degli altri,la non curanza per l'ambiente, i rapporti interpersonali troppo spesso non disinteressati.
Siamo circondati da mutanti.
per quel che mi riguarda sono prigioniero delle scelte che ho fatto,anche se non tutte le rinnego, ho tre figli stupendi e una moglie che mi ha amato per molti anni ma che ora mi sopporta con affetto.
Il gene del cacciatore raccoglitore è sempre più vivo in me e il sogno sarebbe di vivere al mare e passare in mare le mie giornate da solo col mio gommone.
Ma come si dice....non si può avere tutto dalla vita ...io ho avuto abbastanza ma la speranza è l'ultima a morire!
buon 25 Aprile a tutti voi
Tartarugo
Sado Maso
Messaggi: 11
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Tartarugo
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1
Moderatori: Giospyren