Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Il mio rientro in Italia ai primi di maggio
(3 Online) Alberto 99, leogret, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 123
ARGOMENTO: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio
#81805
Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Come sapete sono bloccato a Tenerife per la pandemia e nelle migliori delle ipotesi potrò rientrare in Sardegna ai primi di maggio.
L'assistenza ai miei clienti riprenderà dopo tale data.
Tutti i progetti nuovi annunciati subiranno un ritardo.
Vivo nella speranza di poter tornare a pescare!
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10084
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81807
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Com'è nella tua isola la situazione col covid 19?...Xchè qui da noi sono "ucceli per diabetici" a nastro e da quello che sento, la spagna si sta preparando a superare la nostra già infelice posizione in classifica
Forse da te che sei in aperta campagna ci si rende conto meno dei problemi che ci sono, ma davanti a casa mia continuano a passare ambulanze a raffica col personale sempre + sconvolto (una ieri si è accartocciata sontro un muro e meno male che l'unico ferito è stato l'orgoglio dell'autista)e fossi in te non avrei tutta questa fretta nel tornarmene a casa
Pandasub
Saber 110
Messaggi: 845
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81808
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Maestro, non avere fretta di rientrare, aspettiamo fiduciosi che la situazione migliori, purtroppo siamo ancora in alto mare, troppe persone fuori casa che non rispettano le disposizioni!
antonik
Saber 110
Messaggi: 691
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Antonik
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81809
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
A Tenerife i contagi sono pochi e concentrati intorno ai centri urbani più popolati, io vivo al sud dell'isola in un piccolo paese, Playa Paraiso, dove non mi risultano contagi. Quindi sono relativamente tranquillo.
In un mese ancora di soggiorno alle Canarie spero che la pandemia abbia una evoluzione positiva soprattutto in Sardegna.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10084
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81810
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
al momento siamo ai domiciliarii almeno fino al 18/4, che prorogheranno secondo me almeno alla fine d'aprile.
lello59
Mega Saber
Messaggi: 1099
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81811
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Caro Giorgio ed amici del sito,
le misure sono prorogate sino al 13 aprile.
Faccio la riflessione che nasce naturale, in riferimento alle misure adottate, con il massimo rispetto per i decessi provocati dalla pandemia.
Il divieto di prossimità è l'unico risorsa che abbiamo utilizzato, peraltro in maniera inefficace, frammentata.
Ancora una volta emerge la pessima riforma costituzionale del 2001, che attribuì allo stato ed alle regioni la competenza "concorrente" in materia di sanità.
Da subito, ed ancora ora, i presidenti delle regioni di destra non hanno mancato occasione per andare in disallineamento (termine eufemistico) con il governo, a conduzione 5stelle/pd.
il modello cinese, ma di più il coreano, hanno messo in campo, in uno al divieto di prossimità, la ricerca spasmodica dei contatti dei positivo.
Call Center approntati repentinamente, con migliaia di volontari, hanno contattato le persone che avevano incontrato il positivo, al fine di ricostruire la filiera dei contaggiati.
Cosa che noi, ancora oggi, non facciamo.
All'ospedale di salerno, persino i medici che hanno avuto contatto indiretto (diretto sono quelli del reparto infettivi/covid19), hanno fatto il tampone solo in questi giorni, trascorsi quasi 40 giorni dall'inizio della crisi.
Da ultimo, finalmente ieri un giornalista ha chiesto, in conferenza Protezione Civile, se il numero dei positivi giornalieri tenesse conto del dividendo, ovvero quanti tamponi vengono fatti nell'unità di misura/giorno.
La risposta è che le regioni danno solo il totale, ma non quanti tamponi vengono effettuati.
Non ho parole...
Intanto, alcuni Italiani (medici, infermieri ecc) prestano la loro opera sino all'estremo sacrificio, mentre una sparuta minoranza ha il potere di assumere decisioni senza avere alcuna competenza, organizzazione.
Infine: è di questi momenti che il virus ha ripreso virulenza anche in Cina, per una nuova quarantena.
Credo che l'unico rimedio efficace è il vaccino: le altre misure, seppure in maniera combinata e virtuosa, sono inefficaci.
La virologa ricercatrice Ilaria Capua ha dichiarato che, nella storia degli esseri umani, la pandemia si caratterizza per concludere un'epoca...
Spero che non saremo più la stessa socialità, ma nutro forti dubbi...vorrei tanto sbagliarmi.
Siamo una comunità persa.
Ma da domani non sarà più lo stesso mondo.
Per concludere, tornando all'oggetto della discussione, credo che occorra ripartire: l'economia è distrutta.
Artigiani, commercianti, piccole imprese non riapriranno più.
S'innescheranno fenomeni di micro delinquenza che creeranno criticità gravissime di ordine pubblico.
In qualche caso si è già visto qualche assalto ai market ma, peggio, furti e rapine improprie, persino per la spesa, incombono in maniera pesante.
Particolarmente al sud italia, ove l'economia "della giornata" ha un suo terreno forte.
Speriamo che l'Europa invii risorse sufficienti a far ripartire tanti commercianti, piccole imprese: non riesco a pensare se ciò non fosse...
Per quanto a noi: a breve, in uno alla riapertura modulata (alcune attività, orari contingentati ecc), potremo riprendere le pescate "in solitario"...
Un abbraccio
antonio
antonio
Saber 90
Messaggi: 156
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81812
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Condivisibile l'analisi di Antonio!

Voglio aggiungere una nota di filosofia esistenziale:
E' fondamentalmente errato il modello della società degli Allevatori Agricoltori di concentrare le popolazioni in aree metropolitane: grattacieli, grandi complessi residenziali, milioni di persone stretti in una convivenza innaturale.
E' pur vero che in questa realtà la selezione naturale ha favorito i genomi più resistenti alle infezioni virali, tuttavia come nel caso attuale le mutazioni dei virus trovano sempre una breccia nelle nostre difese immunitarie che, alla fine, <segnano un'epoca>.
Dalla peste, alla spagnola, alla sars, ciclicamente le nostre società vengono falcidiate da virus e batteri solo in ragione della stretta convivenza degli esseri umani.

Sarà difficile cambiare questo tipo di società connessa al modello capitalistico, tuttavia, per chi è in condizione di farlo (ne sono un esempio), fuggite dalle città! Trovate ambienti di vita a <misura d'uomo> anche se l'umanità, nel senso naturale, sta perdendo la sua primitiva connotazione.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10084
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81814
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Scusate se mi intrometto, già mi son fatto sentire, con parecchie critiche riguardo il coronavirus, ma questa quarantena mi sta portando ad un pensiero purtroppo alla quale molti non saranno daccordo. Si parla nei giornali, nei tg e via dicendo, che il vaccino sarà pronto tra non meno di 18 mesi e forse più, perció l'unica soluzione attuale è quella di tenerci chiusi in casa. Questo sta creando un dramma all'economia con perdite enormi per quanto riguarda la nostra nazione. Ora io mi chiedo, è questa la soluzione giusta?Fino a quato potremo resistere così senza una garanzia di soldi e di sopravvivenza chiusi e privati della nostra libertà, visto che se non lavoro non sfamo la mia famiglia?Io, personalmente, e vi chiedo di non insultarmi, è solo la mia personale riflessione, credo che sia meglio vivere rischiando di morire di malattia da un momento all'altro, di fatto lo facciamo anche noi andando a pesca, e comunque alla morte non si sfugge, piuttosto che aspettare ,recluso agli arresti domiciliari, una fine senza soluzione....
giancarlo83
Saber 100
Messaggi: 302
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81816
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Oggi mi ha chiamato un vecchio e affezionato cliente, rimasto disoccupato, che doveva finire di pagare un mio prodotto, percepito l'imbarazzo, prima che ne parlasse gli ho detto di non preoccuparsi del debito e che pensasse ai suoi figli e alla sua famiglia.
Molti di voi si troveranno in questa situazione e capiranno il ragionamento di Giancarlo, messo anche in situazione di non poter andare a pescare per portare a casa il pesce per la cena!
La figura del moderno cacciatore che si è riappropriato dei mezzi di produzione del cibo non sarà mai prevista da nessuna legge nel sistema capitalistico!
Saremo gli ultimi ai quali sarà concesso di tornare in mare e riacquistare un briciolo di libertà...

Di fronte all'impotenza egli attuali governi non ci resta che restare in casa.
Una ricerca tedesca invece ha dimostrato che i casi di contagio si verificano in precise circostanze e che non sono necessarie tutte le restrizioni attuali ( ad esempio nella loro ricerca non si sono verificati contagi nei supermercati nei trasporti pubblici e in altre circostanze) .

Se non avessimo un governo nel panico, impreparato per queste emergenze, si sarebbero potute organizzare delle ricerche statistiche per individuare le situazioni che portano alla previsione del maggior numero di contagi per agire a restrizioni e regole solo per quelle situazioni.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 10084
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81819
Re: Il mio rientro in Italia ai primi di maggio 4 Anni, 3 Mesi fa  
Maestro
anche se la situazione è drammatica, dobbiamo resistere e non impazzire chiusi in casa... medici ed infermieri sono i veri eroi ma chi rimane dentro a far smart working (come il sottoscritto)penso che dai nel suo piccolo un valido contrbuto...
Tu cosa consigli per mantenere un adeguato allenamento(sia fisico che mentale)..io ho la fortuna di avere un discreto spazio privato all'aperto e sto facendo molta corsa, che altro consigli di fare (o provare a fare..) ??
grazie
Andrago
Sado Maso
Messaggi: 12
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 123
Moderatori: Giodap, Giospyren