Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio
(3 Online) fapnea, leogret, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio
#78830
Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio 2 Settimane, 5 Giorni fa  
Ho passato una vita in mare cacciando i pesci, e sono giunto alla conclusione che questi vertebrati hanno delle doti cognitive insospettabili: modulano con intelligenza il loro comportamento in funzione delle varie situazioni nelle quali si vengono a trovare, soprattutto apprendono dalle esperienze di vita ed hanno un’ottima memoria.

Prove sperimentali hanno dimostrato che i pesci riconoscono nel fucile impugnato dal pescatore subacqueo uno strumento che può arrecargli danno: capita che il sommozzatore ricreativo sia avvicinato tranquillamente dalle stesse specie che si darebbero alla fuga nel caso tenesse in mano un attrezzo stretto e lungo.
I pesci bersaglio della pesca subacquea oltre a distinguere il fucile, sanno riconoscere il rumore prodotto dal corpo umano in immersione (riflesso condizionato) e la tecnica di pesca <all’aspetto> così efficace nel passato, adesso sta offrendo sempre meno risultati venatori.
La spigola quando l’asta del fucile non la colpisce, spesso, dopo uno scarto fulmineo torna indietro a controllare la freccia che l’ha sfiorata: evidentemente vuol capire cosa è successo e se non è soddisfatta di ciò che ha visto, si avvicina anche al pescatore disarmato. Solo dopo aver associato all'evento una situazione di pericolo, si allontana velocemente. La spigola è un predatore e, come nei vertebrati terrestri, ha un’intelligenza superiore ai pesci che si nutrono di alghe o del substrato: quando può, si associa al cormorano, uccello acquatico che nuota in apnea inseguendo e nutrendosi di piccoli pesci e lascia feriti e invalidi che diventano facile preda per lo straordinario opportunista. Il comportamento della spigola perciò non è stereotipato, ma cambia in maniera creativa anche di fronte a situazioni imprevedibili.

I comportamenti dei pesci che manifestano una forma d’intelligenza sono numerosissimi, evidenziano che questi animali non sono semplici automi che rispondono a un comportamento condizionato, ma possono elaborare strategie complesse di difesa e di predazione. Gli etologi, tuttavia, avanzavano dei dubbi sul loro stato di coscienza, un recente esperimento di un biologo evolutivo del Max – Planck – Institut , però, ha presentato un pesce pulitore che ha superato il classico test di auto-riconoscimento, aprendo nuove ipotesi sullo stato mentale cosciente dei pesci.

Il test di riconoscimento allo specchio è considerato dagli etologi la verifica dell’auto-consapevolezza degli animali, tuttavia, il recente esperimento sul pesce pulitore non ha convinto tutti i ricercatori.

I pescatori subacquei conoscono bene il pesce pulitore con le sue <stazioni di pulizia> dove a turno si alternano tutti i pesci per liberarsi dei parassiti e non solo (in qualche occasione ho visto questo pesciolino <curare> le ferite pulendo con cautela le lesioni del derma di un pesce dieci volte più grosso). Insomma il pesce pulitore funziona come il barbiere di un tempo lontano, che oltre a radere la barba e tagliare i capelli faceva il dentista e l’infermiere di pronto intervento. La sensibilità di questo pesce e la sua vista acuta sono eccezionali, altrimenti, rischierebbe la vita! Non stupiscono perciò i risultati dell’esperimento condotto dal gruppo dei biologi evolutivi di Alex Jordan.

Il test:
il pesciolino a strisce blu e nere longitudinali nuota verso uno specchio sistemato dai ricercatori in fondo alla vasca e si pone in verticale per osservare l’immagine riflessa del suo ventre. I biologi hanno fatto un segno marrone sulla parte alta del ventre in corrispondenza della gola, il pesce pulitore dopo essersi osservato, raggiunge il fondo sabbioso e si strofina in corrispondenza del segno. (studio apparso su bioRxiv.org e di prossima pubblicazione su "PLOS Biology").

Sono cinquanta anni che gli scienziati usano il test dello specchio (introdotto da Gordon Gallup sullo studio dei primati) per valutare le capacità cognitive degli animali. Dopo un certo periodo di assuefazione alla propria immagine i ricercatori fanno un segno in un punto del corpo che l’animale può osservare comodamente solo riflessa nello specchio, a questo punto se mostra di riconoscere il segno in qualche maniera (toccandolo o come nel caso del pesce strofinandolo), l’animale ha superato il test di auto-riconoscimento.
Questo test ammette che se l’animale è percettivamente cosciente del proprio corpo, possiede anche la consapevolezza di se stesso, quindi ha una coscienza riflessiva e una <mente>.

Il test ideato da Gallup negli anni ’70 è stato superato dagli scimpanzé e dagli oranghi, ma non dai gorilla e dagli elefanti, ciò mette in dubbio la validità di questo criterio di valutazione per l’auto consapevolezza date le capacità cognitive di queste due specie! L’esperimento sul pesce pulitore perde un po’ di rilevanza ed evidenzia solo una capacità cognitiva, non una coscienza riflessiva.
In sostanza, ammesso che l’esperimento sia riproducibile da altri ricercatori, la capacità di riconoscere la propria immagine allo specchio non comporta necessariamente che l’animale elabori pensieri coscienti, è tuttavia la dimostrazione di capacità cerebrali sorprendenti.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 8048
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 31/12/2018 18:54 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#78868
Re: Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio 1 Settimana, 3 Giorni fa  
Interessante come sempre leggere questi post Giorgio.
Mi viene una domanda, se il pesce riconosce in quell'attrezzo lungo e stretto un pericolo da cui sfuggire, perché in pesci predatori tipo Dentice, Spigola, Ricciola, a volte ci troviamo a sparare col pesce che arriva frontalmente raggiungendoci fino a pochi cm?
Mimetismo? Forse.....
Azione di caccia svolta correttamente? Sicuramente incide.....
Il pesce in questione è troppo impegnato nella caccia o a difendere il territorio? Boh.....
Fortuna? Sicuro.....
Sicuramente l'insieme di questi fattori........
Forse sbaglierò, forse sto cadendo nell'errore di traportare un comportamento umano nel mondo animale.....ma se riconosco il fucile lo evito sempre, no a volte si a volte no.
paolo78
Super Jedi
Messaggi: 344
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 90
Saber 100/7.5
New Slot Prof.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#78871
Re: Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio 1 Settimana, 3 Giorni fa  
Non vedono bene da lontano, anche il pesce pulitore si riconosce allo specchio perché vi si specchia da vicino.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 8048
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#78879
Re: Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio 1 Settimana, 2 Giorni fa  
Grazie Giorgio, non stavo considerando questo aspetto.....
paolo78
Super Jedi
Messaggi: 344
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 90
Saber 100/7.5
New Slot Prof.
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#78892
Re: Auto riconoscimento di un pesce in uno specchio 3 Giorni, 13 Ore fa  
oltre a questo, penso, il pesce che arriva "frontalmente" ha una visione limitata del fucile che abbiamo in mano..
Mino73
Sado Maso
Messaggi: 9
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1