Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Pandemia : qualcosa sta cambiando.
(2 Online) giulio81, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 12
ARGOMENTO: Pandemia : qualcosa sta cambiando.
#85981
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
"Secondo me la cosa peggiore è che in tanti si riempiono la bocca di questo termine "novax" come se si parlasse di sconclusionati esagitati privi di pensiero logico, ma mi sorge il sospetto che sia vero il contrario: per un provax accettare che gli altri possano avere idee diverse e scegliere quale rischio correre equivale a una bestemmia urlata in chiesa per un cristiano praticante!
Hai scelto di vaccinarti perchè ci credi, dovrebbe bastarti, allora perchè tutto questo accanimento con chi non è d'accordo con te?!?
O forse ti sei convinto che la colpa di tutto sia di chi da 2 anni a questa parte (ma forse anche prima) ha sempre tenuto uno stile di vita accorto che gli ha consentito di evitare di esser contagiato?!?
Non ti sei chiesto se invece non sia sbagliato voler a tutti i costi tenere uno stile di vita inadeguato al pericolo incombente e se non sia altrettanto sbagliato pretendere la prostrazione altrui in nome dello stesso?!?
Mi sa tanto che, come effettivamente ci sono dei novax veri che han fatto il diavolo a quattro per non far vaccinare i propri figli anche per malattie letali come polio, tetano, difterite etc., ci sono purtroppo molti accaniti provax altrettanto pericolosi, come lo sono sempre gli estremisti da qualsiasi parte essi si schierino!"



condivido pienamente il tuo pensiero

scusate ho fatto parecchia confusione nel cercare di intervenenire nella discussione, volevo solo manifestare la mia condivisione del pensiero di Raf 69 che ho copiato e incollato in questo messaggio
Stefano 70
Mini Jedi
Messaggi: 41
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 04/02/2022 13:16 Da Stefano 70.
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85982
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napol...2-532c7f7f5e11.shtml

Siccome il mio dentista di Tenerife è stato paragonato e associato a <Dibella> e alla sua cura sul cancro ho voluto citare il dottor Gerardo Torre, come riportato nell'articolo del Corriere della sera (quotidiano di Stato). Anche questo medico ha dimostrato che si può curare a casa senza terapia vaccinale chi si è ammalato di covid 19.

Democrazia è : rispetto del pensiero delle minoranze!
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9749
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 04/02/2022 21:17 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85983
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
Dall'articolo citato:
«Veramente non comprendo perché vaccini e terapie non possano camminare di pari passo. Con il vaccino si fa un atto preventivo, le cure invece intervengono nel caso in cui si sviluppi lo stesso la malattia . Sia per i vaccini che per le cure ho sottoscritto quali sono state, secondo una mia visione, gli errori commessi e che in entrambi i casi scorgo nell’assenza della medicina territoriale»

Assolutamente condivisibile,
l'unica cosa che non condivido è che la bontà della cura che un malato riceva sia soggettivamente legata alla bontà della "ricetta terapeutica" del dott. Torre di turno, non perché vi sia un protocollo medico condiviso, ma mi sembra di tornare ai tempi in cui la tribù con lo sciamano migliore sopravviveva, mentre quella con lo sciamano meno illuminato soccombeva, per me questo non è un uso razionale e sociale della scienza, ma dedicata solo a alcuni "fortunati" (ma che possono divenire assai rapidamente gli "sfortunati" se incappano nel "curatore" sbagliato...troppo tagliente e spesso senza appello il rischio: chi se lo assume?).

Ognuno deve essere libero di esprimere il proprio pensiero,
tuttavia quando devono esser prese delle decisioni che richiedono competenze specifiche credere che le opinioni di ciascuno abbiano pari peso è un illusione egualitaristica, viceversa ad es. non cercherei un ingegnere perché progetti un fucile che uso, ma mi accontenterei di un falegname e così via..

PS: Non pensiate che sia un fan di medicina e medici, ne ho colto spesso il lato molto cinico, per non parlare dei vari "modelli" regionali sanitari, il più tronfio e sempre in pompa magna portato quello lombardo, che si è dimostrato pressapochistico e ciarlatano nonostante l'aria fritta con cui i politici si riempivano e si riempiono tuttora la bocca. Al di là che un vero piano pandemico vi sarebbe dovuto essere, l'unica giustificazione che posso trovare è che un sistema sanitario non si possa tarare sul presupposto che ci sia sempre una pandemia potenziale, ma gli operatori sanitari di ogni livello che cadevano come mosche perché non erano capaci neppure di fornir loro i necessari dpi urla vendetta, altro che chiamarli eroi che tenerli buoni, è una presa per i fondelli, gli hanno fatto fare la fine degli agnelli sacrificali e stupirsi che più di qualcuno non abbia voluto fare quella fine, sottraendovisi non per pavidità, è per me ipocrita.
underwater_
Mega Saber
Messaggi: 1572
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 05/02/2022 00:25 Da underwater_.
Per mar non ci son taverne
Braccia rubate alla pesca subacquea!
Affetto da male dell'oca cronico
Del senno di poi ... son vuoti i cavetti!
Meno pippe mentali e più pesca reale!
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85986
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
Under <ognuno è libero di esprimere il suo pensiero e di fare le sue scelte individuali> soprattutto a livello terapeutico. Non può decidere lo Stato che cosa mi devo iniettare!
Tanto più che, in diversi casi, è stato dimostrato che esistono approcci diversi per affrontare la malattia covid 19.

Il riferimento all'arbalète progettato da un ingegnere piuttosto che da un falegname mi stuzzica ...
Attualmente mi sembra che ci siano solo due ingegneri che progettano fucili ad elastici e centinaia di <artigiani> senza titoli ( il più conosciuto che ammette solo di avere la terza elementare). Tutti, però, convivono e si sono costruiti il loro mercato nella più ampia libertà di scelta da parte dell'utente acquirente. Questo è il mercato libero e non imposto ( figurati se approvassero la legge che solo gli ingegneri possano progettare un arbalète)

La medicina non è una scienza esatta! Molti in questo periodo tra politi e medici si riempiono la bocca con il termine <scienza> per manipolare l'informazione e la credenza della gente comune, ma è evidente che l'obbligo vaccinale non ha niente di scientifico: è solo una decisione politica.
E' penoso osservare come la medicina proceda per tentativi, forse alla fine della storia si troverà un vero vaccino ( se sarà ancora necessario quando la SARS-COVID-2 sarà un virus endemico come l'influenza stagionale).

Non è una scienza esatta perché ogni organismo reagisce in modo diverso all'aggressione di un virus e perché è applicata da medici con diversa preparazione.
Modificare con un vaccino ( a tutti anche per brevi periodi) il sistema immunitario del corpo umano che si è evoluto in milioni di anni( tra i 300.000 anni della nostra specie e i milioni di anni degli antecedenti dai quali lo abbiamo ereditato) a mio parere è molto azzardato.
Ora si sta scoprendo che alcuni di noi possono avere un sistema immunitario capace di sconfiggere il virus ...

In questa complessità e indeterminazione, a mio parere, è assurdo obbligare tutta una popolazione all'attuale terapia vaccinale.

Concludo questo post dicendo che la pandemia ha messo in evidenza la fragilità del nostro sistema sanitario: la struttura dei medici di base alla quale si appoggia non è stata all'altezza di un paese moderno ( non approfondisco l'argomento ...)
Nel futuro saranno necessari maggiori investimenti in questo settore, magari rinunciando a quelli delle Forze Armate!
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9749
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 05/02/2022 08:54 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85987
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
underwater_ ha scritto:
Dall'articolo citato:
«Veramente non comprendo perché vaccini e terapie non possano camminare di pari passo. Con il vaccino si fa un atto preventivo, le cure invece intervengono nel caso in cui si sviluppi lo stesso la malattia . Sia per i vaccini che per le cure ho sottoscritto quali sono state, secondo una mia visione, gli errori commessi e che in entrambi i casi scorgo nell’assenza della medicina territoriale»

Assolutamente condivisibile,
l'unica cosa che non condivido è che la bontà della cura che un malato riceva sia soggettivamente legata alla bontà della "ricetta terapeutica" del dott. Torre di turno, non perché vi sia un protocollo medico condiviso, ma mi sembra di tornare ai tempi in cui la tribù con lo sciamano migliore sopravviveva, mentre quella con lo sciamano meno illuminato soccombeva, per me questo non è un uso razionale e sociale della scienza, ma dedicata solo a alcuni "fortunati" (ma che possono divenire assai rapidamente gli "sfortunati" se incappano nel "curatore" sbagliato...troppo tagliente e spesso senza appello il rischio: chi se lo assume?).

Ognuno deve essere libero di esprimere il proprio pensiero,
tuttavia quando devono esser prese delle decisioni che richiedono competenze specifiche credere che le opinioni di ciascuno abbiano pari peso è un illusione egualitaristica, viceversa ad es. non cercherei un ingegnere perché progetti un fucile che uso, ma mi accontenterei di un falegname e così via..

PS: Non pensiate che sia un fan di medicina e medici, ne ho colto spesso il lato molto cinico, per non parlare dei vari "modelli" regionali sanitari, il più tronfio e sempre in pompa magna portato quello lombardo, che si è dimostrato pressapochistico e ciarlatano nonostante l'aria fritta con cui i politici si riempivano e si riempiono tuttora la bocca. Al di là che un vero piano pandemico vi sarebbe dovuto essere, l'unica giustificazione che posso trovare è che un sistema sanitario non si possa tarare sul presupposto che ci sia sempre una pandemia potenziale, ma gli operatori sanitari di ogni livello che cadevano come mosche perché non erano capaci neppure di fornir loro i necessari dpi urla vendetta, altro che chiamarli eroi che tenerli buoni, è una presa per i fondelli, gli hanno fatto fare la fine degli agnelli sacrificali e stupirsi che più di qualcuno non abbia voluto fare quella fine, sottraendovisi non per pavidità, è per me ipocrita.


Caro Under, Capisco il tuo punto di vista, e ti dico che avresti ragione se gli esseri umani fossero delle macchine tutte uguali che rispondono agli stimoli esterni in maniera assolutamente identica… allora sì che sarebbe auspicabile avere dei protocolli universali da seguire alla lettera in ogni circostanza… Ma purtroppo (o per fortuna!) siamo tutti diversi da un punto di vista fisico, psicologico, psico-neuro-immuno-endocrino, ed è necessario che un medico sappia adattare le proprie conoscenze e competenze alla persona che ha davanti prendendo autonomamente di volta in volta le decisioni più appropriate alla circostanza specifica.
Per questo a mio avviso è stupido proclamarsi “novax” o “provax”…

La decisione saggia sarebbe stata lasciare la responsabilità ai medici di decidere a chi e quando somministrare questi vaccini… E questo dovrebbe valere per qualsiasi vaccino e terapia! Poi che la classe medica al giorno d’oggi non si prenda responsabilità e non sappia più valutare come un tempo l’individuo unico e irripetibile che ha di fronte è un altro discorso… Ed è quello che mi ha spinto, da fisioterapista laureato alla facoltà di medicina di Verona, a studiare sistemi medici differenti e tradizionali
Alfredo90
Saber 110
Messaggi: 488
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 05/02/2022 10:23 Da Alfredo90.
Saber 70/7.5 n. 37
Medi Jedi n. 108
Slot Prof
Sadomaso fast
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85992
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
Ampio il post di Alfredo con un aneddoto personale:
Soffro di tachicardia parossistica dai tempi della gioventù, dalla prima volta a fine allenamento di nuoto quando entrando in vasca Giorgio Odaglia ( si il mitico della manovra di compensazione Marcante Odaglia, giocatore pallanotista della Pro Recco) trovandomi sdraiato su una panca con il cuore a 180 battiti al minuto mi insegna una manovra che poi userò spesso quando sono soggetto a questi attacchi: il massaggio carotideo che arresta questo <difetto elettrico> del mio cuore.

Per questa ragione e per un controllo annuale del mio sistema cardiocircolatorio mi sono rivolto a un cardiologo ospedaliero che dopo la prima visita mi classifica <iperteso> ( misurava la pressione appena arrivato in studio dove evidentemente aveva fretta , ovvi motivi ...), condannandomi a vita a una pillola per abbassare la pressione sanguigna. Dall'ecografia risultava un cuore ipertrofico tipico secondo lui di stress e non so cos'altro ...

Giorgio Odaglia era anche il medico societario dell'Andrea Doria , squadra nella quale mi allenavo e già a 20 anni mi aveva detto che avevo un cuore di grandi dimensioni ( rispetto alla norma della gente comune): l'organo si era leggermente sdraiato e pompava con bassi ritmi ( bradicardico).
Nella letteratura questo è detto <cuore d'atleta> che ritorna nella norma finita l'attività agonistica.

Con più di 70 anni il cardiologo, evidentemente, pensava che raccontassi balle ( ci sono tanti vecchietti gasati) dicendo che dall'età di 14 anni non avevo mai smesso di praticare sport a livello agonistico. Avendo lo strumento per misurare la pressione , a casa e a riposo, avevo valori 120/130 per la massima e 70/80 per la minima , quindi manifestavo valori nella norma ...
Il cardiologo non mi credeva!
Misurava in studio e sentenziava.
Alla fine andavo già incavolato a farmi visitare e la pressione risultava sempre alta ( effetto camice bianco).

Cambiato cardiologo è risultato che invece ero nella norma pressoria tranne i problemi di tachicardia sovraventricolare.

Quali conclusioni trarre?
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9749
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85993
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
Alla fine Giorgio avevi provato il biancospino?
Alfredo90
Saber 110
Messaggi: 488
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Saber 70/7.5 n. 37
Medi Jedi n. 108
Slot Prof
Sadomaso fast
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85994
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
Se mi posso permettere,Tutti voi state dicendo,cose ,privo di senso e pericolose,per chi vi legge.Non vaccinarsi,e una libera scelta,non significa essere un no Vax,la maggior parte lo fanno per Paura degli effetti collaterali,ma non hanno il coraggio di.ammettetlo.Scrivere,che il vaccino fa male oppure è inutile,non è giusto,confonde le idee,a chi,non ha.ideee chiare e può far danni a chi legge tutto ciò.Se,scrivo e penso ciò,perché il mio caro Fratello di 61,fortecome un Toro,senza nessuna patologia,la pensava ,come voi,prepara.Purtroppo,pochi giorni.fa.ul covid si è mangiato i sui Polmoni e se lo è portato via per Sempre.Vi prego,ognuno ha.diritto,a pensare e vivere come Vuole,ma anche il dovere,di non Confondereed Invogliare nessuno.a fare cose sbagliate.
nando
Super Jedi
Messaggi: 324
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Argomento è stato bloccato.
 
#85995
Re: Pandemia : qualcosa sta cambiando. 10 Mesi fa  
Ho capito che l'argomento è <tossico>, blocco questa discussione e tutte le discussioni future sull'argomento, che sia chiaro però che non ho voluto convincere nessuno, solo condividere le mie scelte con tutte le persone libere.
E' chiaro che esiste il SARS-COVID-2 e che muoiono molte persone: amici e parenti, ma ogni individuo deve poter scegliere una profilassi o una cura.
Anche fumare uccide, però il tabagismo è ancora molto diffuso, però nessuno si scandalizza ...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9749
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Argomento è stato bloccato.
 
Vai a inizio paginaPagina: 12
Moderatori: Giospyren