Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Balle di Natale: la stella cometa
(3 Online) daniel81, lucaotto, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: Balle di Natale: la stella cometa
#84027
Balle di Natale: la stella cometa 2 Anni, 1 Mese fa  
In questi giorni sarà visibile in cielo un astro molto più luminoso, non sarà una stella ma due pianeti che si troveranno allineati e sommeranno la loro luminosità riflessa dei raggi solari.
Astronomi hanno cercato di indagare sulla <stella di Natale> che secondo la tradizione religiosa guidò i re magi verso la capanna dov'era nato Gesù, ma non hanno trovato nessun riferimento scientifico ...
Massimo ( Pantarei) illuminaci dall'alto della tua scienza astronomica (o chi altro ha competenze astronomiche).

Avrei voluto osservare il fenomeno celeste a Tenerife dove ( quando non c'è calima) il cielo sembra più vicino alla Terra per l'aria tersa e trasparente. Ho nostalgia dei tramonti sul mare dietro l'isola di La Gomera con Venere a destra e più bassa della luna, mentre illumina il cielo all'imbrunire. E' il primo inverno dopo sette anni che trascorrerò in Sardegna, tanto bella d'estate, tanto uggiosa d'inverno, davanti al camino che ti scalda la faccia e ti lascia il culo freddo
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#84039
Re: Balle di Natale: la stella cometa 2 Anni, 1 Mese fa  
È ormai quasi certo che non ci fu alcuna cometa a guidare i cosiddetti re Magi verso Betlemme. Per quanto un piccolo dubbio può permanere proprio per la natura orbitale delle comete stesse (ma ne accennerò più avanti). L’uomo moderno si è fatto trarre in inganno da quello che è stato quel magnifico dipinto di Giotto visibile a Padova nella cappella degli Scrovegni in cui viene rappresentata la Natività con una bella cometa con tanto di coda sopra la capanna. In realtà Giotto rappresentò non un fatto noto o storico, perché questo è il primo reperto in cui è rappresentata una cometa associata alla Natività . Quello che però rappresenta Giotto non era una cometa di Natale bensì la famosa cometa di Halley, che passó un po’ di tempo prima e che era talmente luminosa e ben visibile che Giotto stesso ne rimase affascinato, tanto da riportarla poi in questo celebre dipinto. Questo dipinto è il primo caso nella storia dell’arte in cui appunto si vede una cometa associata alla Natività di Betlemme. Infatti prima di ora le comete non erano mai state dipinte nell’arte sacra, raffigurate nei dipinti sacrim erano le stelle appunto sacrere, formate da ben otto punte. Oggi sappiamo che l’evento astronomico visibile in quel periodo altro non era che quello che possiamo vedere in questi giorni, laddove il meteo lo consente, e cioè una ravvicinatissima congiunzione dei pianeti Giove e Saturno. Sappiamo infatti che questo evento si è ripetuto circa 2026 anni fa, in pratica con uno scarto di circa sei anni rispetto alla data della presunta nascita di Gesù Cristo, ed era rappresentato nel cielo da due astri talmente luminosi e vicini da indicare quasi una retta, una via. Questo fenomeno dovrebbe essere quello messo in relazione all’evento della nascita del Cristo. Il dubbio a cui facevo riferimento all’inizio riguarda la caratteristicav sessa dell’orbita cometaria. Di fatto esistono tre tipi di orbite: ellissoide parabolica e iperbolica. Le orbite ellittiche che fanno sì che l’astro ritorni e la cometa possa definirsi periodica.in definitiva fanno un ampio giro che li porta fuori dal sistema solare e poi per la forza gravitazionale del sole ritornano in direzione del sole fino a passare davanti alla terra e rendersi visibili. Queste hanno una periodicità nel senso che passano ogni tot di anni. Queste comete con orbita ellittica possono essere calcolate a ritroso e i calcoli dicono che non c’è nessuna cometa riferibile a quella di Natale passata 2020 anni fa. Le altre due tipologie di comete con orbite paraboliche e iperboliche invece sono comete che noi non rivedremo mai proprio perché la loro traiettoria è talmente ad angolo largo che non riusciranno più a passare davanti alla nostra terra grazie alll’effetto fionda della gravitazione solare. Queste quindi passano una volta sola. Potrebbe essere possibile in teoria che una cometa di Natale possa aver avuto un’orbita del genere ed è questo il motivo per cui noi magari non la ritroviamo con i calcoli a ritroso. Tuttavia anche le varie descrizioni di testi antichi non riportano quasi mai la presenza di una cometa ma soltanto di un segnale nel cielo legato verosimilmente alla presenza di astri luminosi in una determinata direzione. Ad oggi quello che si sa è che l’unico segnale astronomico che poteva essere presente come già detto ènquesta congiunzione planetaria Giove Saturno che non coincide esattamente con l’anno zero ma sforerebbe di circa sei anni.
pantarei
Saber 110
Messaggi: 667
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Il mare e i monti di giorno. Di notte il cielo.
Quando vorrò dormire, sarà per sempre.

Πάντα ρει

***
Saber 100/7.5 n.21
Saber 80/7.5 n.26
Saber 70/7.5 n.13
Pale Asimmetriche "Shorty”
Pale Asimmetriche “Slot Pro”
Sadomaso
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#84046
Re: Balle di Natale: la stella cometa 2 Anni, 1 Mese fa  
Ormai siamo abituati a qualunque tipo di fake news: Internet ci sta svezzando ...
La stella che chi festeggia il Natale mette sulla punta dell'abete
( albero di Natale) fa riferimento proprio a questo evento <discutibile> che non mette in dubbio le <verità religiose>, tuttavia se ci raccontassero meno balle, magari a qualcosa crederemmo ...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1
Moderatori: Giospyren