Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Proteste anti covid-19
(2 Online) mauro3270, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1234
ARGOMENTO: Proteste anti covid-19
#83581
Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Le cronache di questi giorni descrivono la rivolta dei cittadini delle città metropolitane contro le decisioni del governo di chiusura di alcune attività sociali o commerciali.
Ugualmente nei media, categorie sociali si lamentano delle restrizioni: <se non moriamo di covid, moriamo di fame!>
Trovo assurde ed un po infantili queste critiche: è come lamentarsi in tempo di guerra che alle sirene di un bombardamento bisogna correre in un rifugio antiaereo ...
(cosa se ne fa il barista dell'apertura se i suoi clienti sono tutti morti?)
Infantili:c'è chi spera sotto un bombardamento che la bomba cada sulla testa degli altri, perché è evidente che siamo in una simil- guerra!
Nessuna scelta del Governo in questa pandemia salverà la vita di tutti i cittadini e la loro economia.
Nessuno vuole rinunciare allo status e alle abitudini di prima del
covid -19: la festa di compleanno, la pizza al sabato sera, l'incontro con gli amici ...
Tutti rivogliono lo smog nelle loro città, segno di una piacevole realtà mortale, come tirare la coca.
La pandemia è anche una occasione, una opportunità per cambiare la propria vita (per chi non l'ha già fatto): sopravviverà chi avrà saputo adattarsi è una legge dell'evoluzione!
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 27/10/2020 07:47 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83583
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Sì ma se si ferma l'economia ce l'abbiamo tuti nel culo, anche chi non va a mangiare la pizza con gli amici. Invece che chiudere tutto avrebbero dovuto potenziare il sistema sanitario per curare le categorie fragili, vecchi e malati cronici e non temere di finire di nuovo impiccati perché non ci sono i posti in terapia intensiva. Hanno avuto sei mesi di tempo e poco hanno fatto.

Poi mi incuriosce: lei insiste sempre sul cambiar vita, ma concretamente cosa intende?
lucaotto
Super Jedi
Messaggi: 377
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83584
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Prima fase:
Nel 1980 ero un dirigente affermato in Technisub ( dirigevo un settore che faceva un quarto del fatturato aziendale) ma avevo diversi problemi all'interno dell'azienda ( io di sinistra, all'interno del mio reparto rimarcavo sempre contrasti sensibili con i responsabili del consiglio di fabbrica, nello stesso tempo la direzione vedeva con sospetto il mio dichiarato atteggiamento politico).
Vivendo a Bogliasco per recarmi al lavoro alla Fiera del mare a Genova impiegavo ogni giorno un'ora in mezzo al traffico e nella pausa del pranzo : panino da mangiare in piedi come i cavalli in mezzo agli altri schiavi come me.
Penso di aver descritto una realtà vissuta quotidianamente da molti di voi ...
A volte, però, uno schiavo non si rende conto delle sue catene ma nel mio intimo io vivevo male la condizione in fabbrica: ero felice solo in mare, a pesca con un fucile in mano.
Nel descrivere il mio stato d'animo di allora lo definirei <disagio> . Ero già un disadattato che aveva cercato di cambiare la società con la rivoluzione culturale del <Movimento studentesco> senza concludere nulla, mi dava fastidio l'affollamento, vivere in mezzo ai sottomessi, chiuso in una fabbrica, quando la mia indole era di esplorare il mare, lontano dal rumore assordante della città.
Seconda fase:
Una volta cambiata la mia vita , come ben sapete, nella nuova dimensione sarda ho preso coscienza che il disagio non era dovuto soltanto alla nausea della vita sociale in una metropoli, ma a un contatto con l'ambiente <innaturale>: non ci siamo evoluti per vivere come formiche in un formicaio o come api in un alveare. Il nostro spazio vitale è più ampio ... Le nostre gambe sono fatte per correre non per stare sotto una scrivania, la nostra vista a riposo è a fuoco all'infinito ( nel senso fotografico) non sulle piccole cose che ci stanno intorno , per questo guardare il mare ci rilassa . Oltre all'equilibrio sociale dobbiamo soddisfare il nostro equilibrio animale.
Capire qual'è il nostro ruolo nell'ambiente naturale ci porta a guardare in profondità nel nostro intimo, una introspezione che necessariamente si spinge lontano fino alle nostre origini: ci siamo evoluti con una lancia in mano per milioni di anni compresi quelli degli antenati non sapiens, questo ha creato degli istinti, contenuti in un ricordo genetico che urtano, contrastano con le regole di una società affollata.
Ecco la ragione del disagio! Ho preso coscienza delle mie origini ...

Cosa c'entra questo con la pandemia?
Se nell'evoluzione caotica e anarchica della nostra vita, avessimo tenuto conto della psiche di un animale sociale evoluto in equilibrio con l'ambiente e la natura non solo con i conspecifici, i virus , i batteri e tutti i microbi che ci attaccano oggi non avrebbero avuto il successo che stanno raggiungendo.
La promiscuità è il terreno vincente dei virus: ciclicamente si ripresentano, ormai da migliaia di anni falcidiando intere generazioni.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83585
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Caro Giorgio, il modello che tu proponi personalmente lo ritengo condivisibile e un po' romantico, ma allo stesso tempo ti dico che nel 2020 è del tutto irrealizzabile e utopistico, se specialmente come il sottoscritto hai moglie e figli inseriti in un contesto sociale/lavorativo/scolastico.
Che piaccia o no questo nuovo decreteto ha nuovamente penalizzato categorie lavorative che guadagnavano su numeri di persone, e ora questi titolari di P.Iva con famiglia come devono fare?
Gli diciamo di chiudere baracca e burattini e darsi alla caccia o pesca?
Con quali soldi??
La vedo dura.
Tuttavia che il mondo corresse troppo e che ci volesse una battuta d'arresto da tempo era evidente: navi da crociera che scaricavano migliaia di cerobrolesi a fare insulse fotografie ai nostri monumenti o paesaggi, voli low cost che ti portano dall'altra parte dell'europa al costo di un biglietto del treno,macchine troppe, fabbriche troppe, qualità dell'aria pessima,spazzatura che non sappiamo dove metterla, e l'elenco potrebbe continuare ancora...
Comunque tieni presente che se l'Italia va avanti è grazie alle tante ditte individuali e P. iva (come il sottoscritto)che pagano tasse con cui vengono pagati tutti i dipendenti statali e servizi (ospedali, strade, ecc).
Costoro sono gli stessi che poi con i loro guadagni oltre a stipendiare i propri dipendenti, spendono il propio denaro per un vestito, macchina o un bel Saber.
Concludo quindi scrivendo che personalmente condivido le manifestazioni in atto, condannando però gli atti di gratuito vandalismo messo in atto dai soliti imbecilli.
Gabriele
Gabriele73
Saber 90
Messaggi: 127
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83586
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Le catene sociali sono di ordine psicologico e pratico.
Anche io sono dovuto scendere a compromessi che comunque mi hanno consentito un certo grado di libertà fuori dal Sistema.
Psicologico perché una famiglia ti vincola in tutte le scelte allo status quo (non è sostenibile al di fuori di questo schema)
Pratico perché miliardi di uomini non possono vivere di caccia e di raccolta dei frutti della terra.

In questa evoluzione senza programmazione, da predatori senza prede sufficienti, il genere umano si è infilato in un vicolo senza sbocchi, alterando la natura animale degli individui trasformandoli in mutanti involontari: nasci che hai già delle catene, un tracciato esistenziale programmato dal quale è impossibile liberarsi.

Il Maestro cacciatore raccoglitore si muove in automobile, poi con un mezzo nautico motorizzato, ha venduto il frutto della sua caccia ha accettato il denaro ed altri compromessi ancora. Nella nuova veste, però, mi sono sentito un uomo libero, ho vissuto da eremita in una terra selvaggia vista da un metropolitano, alzandomi la mattina per guardare il cielo, la direzione del vento e decidere dove andare a insidiare le mie prede. Non ho più contrattato con nessuno il tempo della mia vita.
La mia è stata una scelta estrema, tuttavia condizionata da mille compromessi, mi sono trovato e creato una nicchia dove le contraddizioni della vita sociale col mio essere animale si sono ridotte al minimo.
Non ho nessuna scelta da suggerire per gli altri, se è possibile ognuno deve trovarla nel suo intimo.

Le metropoli, le città sono luoghi assurdi per un umano, ho già scritto <contro-natura>, questo può essere il primo passo: quando non compromette la sopravvivenza, fuggire da questi luoghi per altre soluzioni abitative meno affollate dove recuperare un equilibrio con la natura, respirare l'ossigeno delle piante che le circondano.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83587
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Pero' Maestro visto che lei si definisce di sinistra avra' anche coscienza di classe e sapra' immagino che certe scelte lei se le e'potute permettere perche' ne aveva la possibililta' materiale, oltre che nessuno che dipendesse da lei. Non credo che qualcuno senza le spalle minimamente coperte (e non intendo un plurimiliardario) molli il lavoro e parta per la sardegna a vivere di pesca. E' antipatico fare i conti intasca alla gente ma e' la realta'...
Il 90 per cento dei poveracci che vivono nei formicai, non a Bogliasco, non hanno un cazzo se non (quando va bene) un gruzzolino per far fronte alle emergenze della famiglia, un mutuo e una casa dei genitori in cui vivono i genitori anziani. Faccia un giro a Rozzano e mi dica... Son sottomessi? Certo... Ma non si riscatteranno mai andando a pescare in apnea o raccogliendo il cicorino selvatico. Dovranno lottare,perche' non hanno la fortuna di potersi ritirare. Quindi,non parliamo di scelte dai...
In questa condizione vivono non milioni ma miliardi di persone e quello che vediamo qui e' nulla.. IO per lavoro frequento l'estremo oriente ove vi sono megalopoli fatte da milioni di disperati, che vivono in formicai che lei neppure immagina. Non pensi che lo facciano per scelta o perche' sono mutanti che non starebbero bene in campagna, ma preferiscono lo smog... Sono dei poveri disgraziati i cui nonni passavano l'esistenza piegati in una risaia a farsi dissanguare dalle zanzare, e a cui ora non sembra vero di avere cibo vario e una lavatrice e un mutuo... Sono queste le masse dei milioni che stanno in nelle periferie. Dove li mandiamo? A re-inserirsi nel ciclo della natura?
Poi obietto sul fatto che nelle metropoli la gente soffra cosi' tanto. Ognuno e' fatto a suo modo... Ho amici che ci stanno come topi nel formaggio e non lascerebbero mai il turbine della vita metropolitana. Io stesso quando vivevo a a londra ci stavo alla grande e prendevo anche un mucchio di topa. Me ne fotteva assai della calca del metro'... Sotto i 35 anni non mi sarei certo ritirato in campagna, mi sarebbe sembrata una roba da pensionati. E magari ero anche unatesta di cazzo, ma per dire che ognuno e' fatto a modo suo.
Una cosa certa e' che oggi fermare traumaticamente il nostro sistema economico e di vita portera' miseria per tutti, e capisco chi e' spaventato e va in piazza.
lucaotto
Super Jedi
Messaggi: 377
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83588
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Nel 1968 pensavo che la <rivoluzione> fosse un processo collettivo, nel 1980 ne ho fatto un processo individuale: non puoi obbligare nessuno, con la forza, a fare quello che non può ( o che non si sente di fare).
Luca, sono partito per la Sardegna solo con i miei risparmi: nove milioni di lire e il debito con mio padre che mi aveva anticipato i soldi per la casa (debito estinto tre anni dopo), ma non avevo moglie e figli!
Tutti mi avevano sconsigliato, mio padre poi, al sapere che mi stabilivo nella terra del suo confino (aveva comandato il battaglione di Sassari negli anni 50) avrà pensato <Giorgio è impazzito>. Erano i tempi della battuta del mega-direttore nel film <Fantozzi contro tutti>: <Io la faccio interdire, cacciare, massacrare, la faccio a pezzi, la metto in una valigia e la spedisco a Olbia!>
Detto questo non suggerisco a nessuno di voi di fare la mia scelta esistenziale: ognuno ha il suo carattere, la sua storia, la sua sensibilità, sicuramente ci sono uomini e donne che nelle metropoli ci stanno <come topi nel formaggio>. Virus e batteri lo sanno, sono vecchi di due miliardi di anni: noi umani siamo gli ultimi arrivati: il loro mezzo di sopravvivenza!
Questo è il problema ...
Come siamo arrivati a 7.8 miliardi di persone, accalcati in prevalenza nelle metropoli? La Terra è stata stravolta nei suoi equilibri ecologici.
Se siamo una specie animale intelligente, lo squilibrio, il degrado, lo sfruttamento del nostro ambiente lo dobbiamo prevedere, programmare: rendere sostenibile la nostra presenza.
Non propongo scelte nell'immediato solo un'analisi di come ci siamo resi vulnerabili all'attacco di un virus
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83590
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
se avete dei ricambi da ordinare fatelo prima possibile : il lockdown è alle porte, poi non potremo più uscire ...
Dopo , chissà se ci saremo ancora !
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83593
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
[/quote]
Comunque tieni presente che se l'Italia va avanti è grazie alle tante ditte individuali e P. iva (come il sottoscritto)che pagano tasse con cui vengono pagati tutti i dipendenti statali e servizi ...
[/quote]

Ah, questa mi mancava. Quindi se gli evasori fiscali non sono quelli delle partite IVA chi sarebbero? Quelli pagati dallo stato cui le tasse vengono prelevate alla fonte?
pantarei
Saber 110
Messaggi: 667
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Il mare e i monti di giorno. Di notte il cielo.
Quando vorrò dormire, sarà per sempre.

Πάντα ρει

***
Saber 100/7.5 n.21
Saber 80/7.5 n.26
Saber 70/7.5 n.13
Pale Asimmetriche "Shorty”
Pale Asimmetriche “Slot Pro”
Sadomaso
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#83598
Re: Proteste anti covid-19 2 Anni, 3 Mesi fa  
Siccome ho scritto delle mie scelte esistenziali di un lontano passato, tengo a precisare che <ero di sinistra> negli anni 1970 quando all'ultimo anno di Ingegneria Meccanica sono andato via dalla casa paterna. Prima, leader del movimento studentesco di Ingegneria, poi attivista di Avanguardia Operaia, quindi <cane sciolto> della sinistra extraparlamentare. Per cinque anni ho sospeso gli studi che ho ripreso quando facevo l'allenatore di nuoto della società sportiva Mameli di Genova Voltri, superando gli ultimi esami e laureandomi il 20/12/1976.
Nel 1980 quando sono partito per stabilirmi in Sardegna avevo già maturato che l'ideologia comunista era irrealizzabile come hanno dimostrato le dittature che hanno seguito nei paesi comunisti (che sono tutt'altro che dittature del proletariato).

Ora non so cosa voglia dire essere di sinistra.

Proteste in piazza ne ho fatte tante, ma non sono mai arrivato agli scontri con la Polizia che ho sempre giudicato inutili, ingiuste dato che i <celerini> erano <proletari> come chi protestava ... Ne mai ho sfasciato delle vetrine!
Le recenti proteste anti covid 19 e contro le chiusure decretate dal Governo, a mio avviso, sono strumentalizzate da una minoranza di <casinisti> della nostra società ( di cui recenti fatti di cronaca hanno già scritto <Casamonica> <fratelli Bianchi>).
Il disagio di certe categorie sociali è evidente, ma non è colpa di nessuno tranne di un microbo che ha tutti i diritti di esistere visto che si trova sulla Terra da miliardi di anni prima di noi...
Sono gli umani che devono adottare un sistema di vita che lo tenga a distanza. Sopravviveranno i più adatti! In questo periodo:
Quelli che non amano le ammucchiate, quelli che mangiano il pesce appena pescato con la moglie o compagna e non vanno al ristorante, quelli che festeggiano il compleanno da soli (poi che festa è ...).
Non credo che nessuno, delle categorie penalizzate da questo stato, morirà di fame: si riconvertiranno aiutati dallo Stato come , per altre ragioni, tanti anni fa, un ingegnere si è convertito in pescatore ...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1234
Moderatori: Giospyren