Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Nuntio vobis....
(1 Online) (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: Nuntio vobis....
#82035
Nuntio vobis.... 2 Anni, 9 Mesi fa  
Cari amici, visto che vi ho rotto i marroni con le mie vicissitudini legate a questo strano periodo dell’emergenza sanitaria, con quest’ultima nota, spero, vorrei condividere con voi l’aggiornamento sulla situazione mia personale. In pratica mi hanno comunicato che quella di ieri notte dovrebbe essere stata l’ultima mia guardia ai pazienti ricoverati per il COVID-19. Quindi formalmente sono uscito da questo tipo di occupazione e dovrei ritornare in breve a fare il mio mestiere di Cardiochirurgo a tempo pieno. Sono trascorsi più di due mesi da quando il tutto il nostro ambiente è stato stravolto e in questi due mesi abbiamo fatto cose massacranti e nello stesso tempo, da un certo punto di vista che potrebbe sembrare cinico, anche avvincenti. Mai forse si è scatenata una solidarietà sanitaria tra colleghi e operatori sanitari in questa lotta che non ha fatto sconti a nessuno e per la quale siamo scesi in campo senza badare a spese, sia in senso economico che nel senso della potenzialità umana. Ci siamo trovati in situazioni in cui non avrei mai immaginato di capitare, specie alla veneranda età di 61 anni e con una esperienza e specializzazione per quanto mi riguarda totalmente lontane dal problema affrontato, ma alla fine c’è sempre qualcosa da imparare e tutto sommato abbiamo anche resistito. Questo non significa che l’emergenza sia finita, ovviamente, come ben sapete, ma indubbiamente si sono allentati i cordoni e pian piano tutti quei reparti che erano stati adibiti esclusivamente al trattamento di questa patologia ritorneranno a funzionare. Non potrò ancora avere accesso per un pò al mio reparto, che sarà ancora utilizzato per i pazienti gravi di COVID-19 in quanto dotato di attrezzature di monitoraggio altamente specialistiche e quindi sarà sfruttato a tale scopo, però i nostri pazienti cominceranno ad essere richiamati, appoggiati in altri reparti e pian piano lentamente dovremmo ricominciare un’attività operatoria di tipo elettivo. Questi due mesi trascorsi in isolamento, nella mia stanza, con la mia famiglia che era ovviamente a distanza di sicurezza per cercare di non comprometterne la salute, sono stati piuttosto duri. Ora che non sarò più a stretto contatto con i pazienti realmente infetti, dovrò attendere ancora due settimane di isolamento e finalmente mi faranno il famigerato tampone, che in questi due mesi non mi hanno mai fatto, e se negativo potrò dire a mia moglie di ritornare a dormire nel suo letto. È una stata dura ma è stato nulla in confronto alle sofferenze che ho visto patire nelle tante persone che si sono ritrovate all’improvviso scaraventate lontano dai loro familiari in condizioni inimmaginabili. Spero veramente che l’allentamento decretato dal governo e la buona volontà del popolo italiano non ci faccia ricadere in una situazione analoga perché sarebbe veramente un dramma. Considerando quello che è stato mi fanno un pò sorridere tutte le lamentele che leggiamo quotidianamente sui social, per quanto legittime, di tutti quei Pescasub che non possono andare al mare. Purtroppo tutta questa situazione avrà ripercussioni anche sul mio periodo di ferie perché, piovendo sul bagnato, ora dovremo recuperare ciò che non abbiamo potuto fare in questi mesi, e la lista dei pazienti in attesa sarà inevitabilmente allungata. Avremo quindi contingentate anche le nostre ferie e francamente quest’anno non credo riuscirò, per la prima volta dopo 22 anni, a tornare a fare le vacanze in Sardegna. Anzi direi che sarà praticamente impossibile. Quindi dal punto di vista ludico-venatorio per quanto riguarda la pesca subacquea di fatto dovrò ricominciare da capo. Ma già sarebbe buono poter ricominciare. Un abbraccio a tutti quanti.
pantarei
Saber 110
Messaggi: 667
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Il mare e i monti di giorno. Di notte il cielo.
Quando vorrò dormire, sarà per sempre.

Πάντα ρει

***
Saber 100/7.5 n.21
Saber 80/7.5 n.26
Saber 70/7.5 n.13
Pale Asimmetriche "Shorty”
Pale Asimmetriche “Slot Pro”
Sadomaso
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#82036
Re: Nuntio vobis.... 2 Anni, 9 Mesi fa  
Buongiorno Massimo,
sono felice del tuo lento, graduale ritorno alla tua professione e qualità.
Ancora sento doverti ringraziare per quanto hai fatto per la nostra comunità.
la maggior parte farà ferie intorno al mare di casa, per ragioni di prudenza ma anche economiche.
Ad oggi, solo quì in campania la pesca sub ancora in un limbo indeterminato: se fosse possibile, solo dalla 6 alle 8,30; se impossibile, dovremo attendere il 17 maggio, con la nuova disciplina a dettarsi.
Ho vissuto direttamente, ed indirettamente, la tragedia di essere in struttura sanitaria in quanto la mia compagna è responsabile di un reparto all'ospedale di salerno.
Ma pensiamo positivo: ritorneremo al nostro mare, sicuro!!
Ancora un grazia dal profondo del cuore.
antonio, salerno
antonio
Saber 90
Messaggi: 143
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#82039
Re: Nuntio vobis.... 2 Anni, 9 Mesi fa  
Tornare in mare, pescare e cucinare il pesce catturato non sarà un ritorno alla vita di prima!
La pandemia come un terremoto o una guerra: lascerà ferite profonde nel tessuto sociale e nella nostra psiche.
L'ho visto negli occhi dei miei genitori a distanza di anni dalla fine della seconda guerra mondiale, così come nei racconti della mia nonna quando ero giovanetto che per molte ore fissava il vuoto davanti a se annegata nei suoi ricordi.
Tutti vorremmo dimenticare ... invece faremo dei bilanci ...
E' nella nostra natura riflettere sul passato per programmare il futuro.
Ho il presentimento che non sarà quello che immaginavamo prima.
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 05/05/2020 09:33 Da Giodap.


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1
Moderatori: Giospyren