Area Riservata

Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

La generazione perduta
(3 Online) daniel81, lucaotto, (1) Ospite
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: La generazione perduta
#81870
La generazione perduta 2 Anni, 9 Mesi fa  
Da un mio collega, amico fraterno nonchè scrittore

Un passo preliminare a qualunque altro, dopo l'attuale emergenza, non potrà che essere un doveroso tributo alle generazioni che hanno pagato il prezzo più alto in questa guerra. Stiamo parlando dei cosiddetti "bambini degli anni '40", cioè di coloro che sono nati sotto i bombardamenti, tra la polvere delle macerie e che hanno avuto l'onere di ricostruire questo Paese. Se ne sono andati, per un curioso paradosso della storia, nel silenzio generale, avvolti in un sacco e bruciati mestamente in silenzio e solitudine. Non ci potrà essere nessuna ripartenza senza avere prima celebrato degnamente questi morti.
Ci piace celebrarli immaginandoli sulle impalcature improvvisate e pericolanti, in canottiera, senza casco ma con singolari cappellini costruiti con i sacchi cartacei del cemento. Ci piace pensarli ancora sulla lambretta o sulle Fiat 600 sfreccianti sulle strade ricostruite. Ci affascina immaginarli negli affollati cortei di protesta degli anni '60 e '70, col fischietto a rivendicare diritti per loro stessi e soprattutto per i loro figli. Già, i figli! Quelli della mia generazione, che hanno beneficiato delle loro battaglie, che ci hanno garantito benessere e diritti, a cominciare da quello allo studio, che a loro non era stato dato. Le generazioni decimate dal coronavirus sono quelle che si sono sobbarcati il peso maggiore e che ci hanno reso quelli che oggi siamo, creando le condizioni per quella vita dignitosa che a loro era mancata. Non è giusto che se ne siano andati così! Non ci potrà essere pace e rassegnazione per i figli fino a quando non avremo eretto degnamente le loro tombe e le avremo contornate di fiori e d'affetto. "Sol chi non lascia eredità d'affetti poca gioia ha dell'urna". Le loro urne dovranno essere custodite con orgoglio e ostentazione. Questi riti serviranno a noi per potere ripensare degnamente al futuro.
Massimo Conocchia
pantarei
Saber 110
Messaggi: 667
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Il mare e i monti di giorno. Di notte il cielo.
Quando vorrò dormire, sarà per sempre.

Πάντα ρει

***
Saber 100/7.5 n.21
Saber 80/7.5 n.26
Saber 70/7.5 n.13
Pale Asimmetriche "Shorty”
Pale Asimmetriche “Slot Pro”
Sadomaso
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81873
Re: La generazione perduta 2 Anni, 9 Mesi fa  
Belle parole...
Mino73
Saber 110
Messaggi: 515
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81874
Re: La generazione perduta 2 Anni, 9 Mesi fa  
Caro Massimo come non si può essere d accordo.....leggendo questo scritto mi è sopraggiunto un gran magone....come non pensare a questi giovanotti nati in quegli anni e dipartiti in questi tragici giorni....onore a loro e alle loro famiglie...
TonyM3
Mega Saber
Messaggi: 1240
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
[/size][/color]
SABER 80/7.5
SABER 90/7 [/color[/size]
JEDI 106 COBRA
SADOMASO
PINNE STANDARD
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81875
Re: La generazione perduta 2 Anni, 9 Mesi fa  
Io sono uno di quei bambini degli anni 40 sopravvissuto a un bombardamento su Modena quando mio padre era istruttore alla Accademia Militare. Una bomba aveva squarciato la palazzina dove vivevamo facendo crollare addirittura il muro della stanza dove dormivo, per fortuna il mio lettino era dalla parte della parete rimasta intatta.
Sono uno di quelli che col fischietto ero in piazza nel 68, ma più che la mia generazione , è stata la generazione dei nostri padri che ha ricostruito l'Italia del dopo guerra, noi dopo abbiamo fatto solo <casino>: aumentato il debito pubblico, gestito male il patrimonio culturale e paesaggistico del Paese, alimentato la mafia.
Non mi sento di aver dato un grande contributo alla crescita dell'Italia come nazione democratica, il mio contributo è stato solo alla pesca subacquea ...
Giodap
Giorgio Dapiran
Administrator
Messaggi: 9795
graph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente


Funzione psicologica della caccia subacquea

Occupare il proprio tempo libero nel procurarsi il cibo riavvicina l’uomo alle occupazioni esistenziali primitive che hanno determinato lo sviluppo della sua psiche.
E’ un momento di ri-appropriazione delle funzioni esistenziali primarie, di superamento dell’alienazione che caratterizza le moderne popolazioni urbanizzate
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
#81877
Re: La generazione perduta 2 Anni, 9 Mesi fa  
Buongiorno Massimo,
confesso che il tuo scritto ha commosso profondamente il mio animo.
Già ho espresso il convincimento che la generazione, post seconda guerra mondiale, ha avuto la forza di portare l'Italia, anni '70, ad essere una delle sette nazioni che governavano l'economia del mondo (famoso G7).
Quegli uomini e quelle donne, oggi così miseramente perse, meritano il nostro totale, incondizionato rispetto, stima, apprezzamento.
La nostra generazione ha contribuito molto male alla costruzione dell'attuale comunità, sino a giungere a livelli insopportabili di autentica follia.
Ilaria Capua, nota ricercatrice, afferma che, di solito, nella storia degli esseri umani le pandemie chiudono un'era, una fase storica.
Voglio sperare: peggio non si può andare.
Ancora grazie, caro Massimo, per quanto stai facendo per la nostra comunità in questo periodo di tragedia.
Un abbraccio a Giorgio.
Antonio Coppola, Salerno
antonio
Saber 90
Messaggi: 143
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Vai a inizio paginaPagina: 1
Moderatori: Giospyren