Difendo la mia Immagine


Dopo la mia esperienza come interprete di video di pesca subacquea , da quando mi sono proposto anche come imprenditore di attrezzature per la pesca, sia sulla riviste cartacee che sul web (mi riferisco alla maggior parte di alcuni socialnetwork: i forum) è iniziata una campagna di denigrazione e disinformazione sui miei prodotti e sulla mia attività di ricerca svolta all'evoluzione delle attrezzature, rispetto alla quale inizialmente mi ero posto con un atteggiamento di noncuranza che da questo momento non ho più intenzione di portare avanti.

 

Ho nominato un avvocato di fiducia con lo scopo di difendere la mia immagine in tutti i luoghi pubblici reali e virtuali, nel contempo, ho realizzato un forum privato riservato ai miei clienti di arbalétes e pinne , i cui dibattiti sono in parte visibili al pubblico in modo da creare una controinformazione sulla portata del mio lavoro di ricerca e sul gradimento reale dei miei prodotti da parte delle centinaia di clienti che ho nel mondo degli appassionati di pesca subacquea.

 

Lascio spazio al mio legale per una specifica dettagliata dei comportamenti che non saranno più tollerati in ragione delle norme contenute nel codice civile e penale che tutelano i diritti di ogni cittadino e di ogni azienda che produca beni di consumo.

 

Comunico a tutti i lettori del sito che, su incarico dell’ingegnere Giorgio Dapiran, da oggi avrò il compito di tutelarlo dagli attacchi agli interessi patrimoniali, nonché alla stima ed alla reputazione di cui questo gode nell’ambito del proprio contesto famigliare, professionale e sociale.

Come precedentemente esposto dal mio rappresentato, l’intervento dello scrivente avvocato si rende necessario al fine di far cessare quel vano tentativo di screditare Dapiran sia come uomo che come professionista, nato da quando l’ingegnere incrementava e diversificava i prodotti realizzati dalla sua azienda, passando dalla realizzazione e vendita dei ben noti video di pesca subacquea e alla progettazione, realizzazione e vendita di attrezzatura per la pesca, proponendo sul mercato prodotti di ottima qualità; tale data, infatti, sanciva l’inizio del momento nel quale lo stesso diveniva vittima di attacchi mediatici, attuati tramite l’utilizzo di un potente mezzo di diffusione di notizie come internet.

Non essendo questa la sede per entrare nel merito delle gravissime affermazioni pubblicate, per altro tutte prive di un qualsivoglia riscontro oggettivo, divulgate sulla rete da pochi solitari “opinionisti”, intendo comunicare formalmente sia ai numerosissimi sostenitori del lavoro dell’ingegnere Dapiran, nonché a questi pochi “commentatori”, che da oggi, non sarà più ignorata alcuna pubblicazione che, non rispettando le condizioni  ed i limiti dei diritti di cronaca e critica, rappresenti un mero attacco gratuito a qualsivoglia interesse del mio rappresentato, che verrà tutelato sia in sede penale, laddove venga ravvisata un’ipotesi di reato da parte della competente Procura della Repubblica, nonché in sede civile, laddove vi sia un qualsivoglia danno patrimoniale.

Dunque, informo tutti coloro che ad oggi si siano resi responsabili di un tale operato che in caso di reiterazione tutelerò nelle sedi civili e penali gli interessi dell’Ingegnere Dapiran, senza alcuna riserva.

Distinti saluti.

Avv. Marco Salis"